Graduatorie provinciali impossibili da compilare: proroga in arrivo?

I sindacati denunciano varie difficoltà nella compilazione delle domande per iscriversi alle graduatorie provinciali delle supplenze e chiedono al ministero una proroga.

Graduatorie provinciali impossibili da compilare: proroga in arrivo?

Le domande per le graduatorie provinciali delle supplenze presentano una serie di problematiche ed elementi poco chiari che rendono difficoltoso, se non impossibile compilarle correttamente. Proprio per questo motivo i sindacati hanno inviato una comunicazione al Ministero con cui segnalano una serie di malfunzionamenti della piattaforma di Istanze Online, chiedendo che venga prorogata la data di scadenza. L’aggiornamento delle graduatorie per le supplenze è stato previsto con il decreto scuola approvato a giugno e avranno validità fino all’anno scolastico 2021/2022.

La domanda può essere presentata dai precari della scuola e dai nuovi aspiranti docenti dallo scorso 22 luglio e avranno tempo fino al 6 agosto, come stabilito dal decreto. Lo scorso 13 luglio il MIUR aveva comunicato la nuova ordinanza ufficiale per le Gps, che sostituiranno, in parte quelle d’Istituto, mentre con un successivo decreto sono state delineate le modalità di presentazione delle domande che permettono l’iscrizione.

Graduatorie provinciali impossibili da compilare

Le difficoltà riscontrate dai precari della scuola e dai nuovi aspiranti docenti hanno conseguentemente causato un collasso di alcuni sedi dei sindacati dislocati sul territorio che sono stati presi d’assalto dopo che hanno messo a disposizione le loro competenze e le strutture per fornire un’indicazione e un appoggio agli aspiranti docenti. Un ufficio della CISL scuola del Lazio riferisce al responsabile regionale che:

“La misura è colma. Le strutture periferiche pur lavorando fino a mezzanotte non sono in grado di dare risposte agli iscritti. Abbiamo i nervi a fior di pelle”.

Dai sindacati la richiesta di una proroga

Al fine di cercare di limitare quanto più possibile le domande incomplete o non compilate nel modo corretto i sindacati locali hanno offerto le loro capacità nell’aiuto della compilazione delle domande, in modo da cercare di risolvere le varie problematiche che si presentano, per questo motivo hanno scritto una lettera al Ministero con cui chiedere una proroga:

“Da questa mattina risulta impossibile accedere ai form che gli aspiranti devono compilare e questo suscita oltre a evidente disagio anche grande preoccupazione, perché i termini previsti per la presentazione delle domande potrebbero risultare troppo stretti, stante l’enorme mole di accessi ipotizzabili”.

I sindacati aggiungono inoltre che le conseguenze di un non corretto funzionamento del sistema potrebbe avere sono preoccupanti poiché “può comportare rispetto alla regolare e tempestiva compilazione delle graduatorie, dalle quali si dovrà attingere per le tantissime nomine di supplenza cui sarà inevitabile fare ricorso. Naturalmente ogni intoppo su tale procedura avrebbe pesanti ripercussioni sul regolare avvio delle attività scolastiche il prossimo settembre”.

Argomenti:

Scuola Insegnanti MIUR

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories