Google: 5 motori di ricerca alternativi (che tutelano la privacy)

Google non rispetta la tua privacy? Da DuckDuckGo a Qwant, ecco i 5 motori di ricerca da utilizzare al suo posto, con pro e contro.

Google: 5 motori di ricerca alternativi (che tutelano la privacy)

Google è il motore di ricerca più utilizzato in assoluto, a punto tale che “cercare su internet” è diventato sinonimo di “googlare”.
Per le persone più attente alla questione di tutela della privacy, comunque, è difficile digerire la mole di informazioni personali che il sito raccoglie in continuazione. Le alternative più famose, come Yahoo o Bing, il servizio di Microsoft, non offrono soluzioni a questo problema.
Esistono però altri search engine che non raccolgono e diffondono i tuoi dati: noi ne abbiamo selezionati 5, ecco quali sono i migliori.

1. DuckDuckGo

Iniziamo con DuckDuckGo, uno dei motori di ricerca più famosi tra quelli che hanno come obiettivo la tutela della privacy.
Questo servizio, infatti, non raccoglie e non distribuisce informazioni personali a terze parti: dopo aver aperto il risultato di una ricerca impedisce che il sito ottenga la chiave con la quale è stato trovato.
È molto veloce e si sta concentrando nell’espandere il numero delle proprie funzioni, ma la ricerca non è ancora ai livelli di accuratezza raggiunti da Google.

2. Qwant

Anche Qwant propone un servizio simile, non utilizza infatti i cookie e protegge l’anonimato non tracciando gli utenti che lo utilizzano.
L’idea dei suoi fondatori è quella di offrire qualcosa di diverso rispetto a Google e questo desiderio è visibile anche dalla grafica: i risultati vengono mostrati suddivisi in colonne dove compaiono anche le voci di Wikipedia o i social.
Qwant offre una buona accuratezza grazie all’utilizzo di Bing per completare le proprie ricerche ma è ancora poco diffuso ed è stato pubblicizzato perlopiù in Francia e Germania.

3. StartPage

La stessa linea di salvaguardia delle informazioni degli utenti è quella tenuta da StartPage.
Lanciato nel 2009 come progetto fratello del più famoso Ixquick, ne ha preso il posto nel 2016 anche, pare, per via del nome più semplice da ricordare.
Prende i risultati da Google Search ma senza salvare l’IP degli utenti e senza rilasciare alcuna informazione ai server Google. Questa dipendenza rende questo servizio un po’ lento (per esempio più di DuckDuckGo) e non mostra i risultati omessi sul motore di ricerca da cui attinge, ma consentendo l’apertura dei risultato attraverso il suo proxy assicura una difesa della privacy superiore a tutti gli altri. Con questo sistema i siti visitati non possono sapere neanche di essere stati aperti.

4. Wolfram Alpha

Passiamo alle alternative che offrono una buona tutela della privacy ma hanno servizi molto diversi rispetto a Big G: è il turno di Wolfram Alpha, un motore di conoscenza in grado di effettuare non ricerche ma di fornire risposte.
Il difetto di questo engine è che può sostituire Google solo in alcuni momenti, ovvero quando sappiamo esattamente cosa chiedere e ci serve una risposta specifica. È il servizio perfetto da scegliere se questi fattori sono rispettati o quando serve un’analisi matematica vera e propria.
Per esempio, cercando su Wolfram Alpha “eclisse luna” veniamo informati di quando avverrà la prossima eclisse lunare, se sarà totale o meno, gli orari dell’evento, da dove sarà possibile osservarla e diverse informazioni di natura tecnica. È possibile anche cercare formule come x-3 per ottenere dettagli come grafici e altro.

5. Brave

Dai search engine passiamo ai browser con Brave. Questo software consente una navigazione web protetta, eliminando tutte le pubblicità tramite il suo adblock integrato e sostituendole con altre che non eseguono tracciamenti sugli utenti.
Più che essere un’alternativa a Google, Brave può essere usato insieme a Google per garantire una migliore tutela dei dati personali, oppure si può scegliere di utilizzarlo con qualsiasi altro motore di ricerca (consente di scegliere tra 20 diverse opzioni da impostare come predefinite).

Iscriviti alla newsletter "Tech" per ricevere le news su Google

Argomenti:

Google Internet Chrome

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.