Cos’è Wolfram Alpha e come funziona? Ecco perché è diverso da Google

Daniele Sforza

31/01/2013

09/09/2013 - 17:25

condividi

Cos’è Wolfram Alpha? Trattasi di un motore di conoscenza, del tutto diverso da un motore di ricerca, in grado di interpretare le keyword inserite e di fornire all’utente interessato una risposta, piuttosto che una serie di collegamenti ipertestuali finalizzati ad approfondire l’argomento attraverso più fonti. Wolfram Alpha, o Wolfram|Alpha, si appoggia al software Mathematica, sviluppato dal suo stesso creatore, Stephen Wolfram, che ricopre il ruolo di piattaforma di calcolo simbolico e numerico oltre che un linguaggio di programmazione interpretato.

Come funziona Wolfram Alpha?

Wolfram definisce questo programma un «motore computazionale della conoscenza»: i suoi principali campi d’interesse s’incastrano in una serie di conoscenze prettamente tecniche, che riguardano prevalentemente argomenti scientifici.

Ponendo una domanda a questo «motore della conoscenza» si ottiene solamente una risposta, oppure, in maniera più complessa, il processo attraverso il quale si è giunti a quella risposta.
La definizione di «anti-Google» data in un primo tempo, risulta dunque piuttosto errata, visto che Wolfram Alpha funziona in modo completamente diverso.

Tra i principali argomenti scientifici che tratta Wolfram Alpha, figurano i seguenti:

Matematica;

Statistica;

Fisica;

Chimica;

Biologia;

Meteorologia;

Ingegneria;

Astronomia;

Scienze della Terra;

Geografia;

Storia;

Arte e cultura;

Linguistica;

Sport;

Finanza;

Dati socioeconomici.

Alcuni esempi

La diversità da Google è senza alcun dubbio il punto di forza principale di Wolfram Alpha. Se un utente cerca una risposta su Google, dovrà effettuare infatti minimo 2 passaggi: ovvero la query e la consultazione di una tra le fonti fornite dal motore di ricerca, sempre che queste ultime diano la risposta ricercata, altrimenti i passaggi saranno destinati ad aumentare.

Su Wolfram Alpha non c’è possibilità di sbagliarsi: più correttamente, bisognerà porre la domanda giusta invece di cercare la risposta giusta, perché quest’ultima figura avverrà immediatamente nel primo passaggio.
Facciamo alcuni esempi (ricordiamo che Wolfram Alpha, attualmente, è solo ed esclusivamente in lingua inglese).

Andiamo su Wolfram Alpha e digitiamo la query: x+y+z=1.
Il motore ci risponderà dettagliatamente con le seguenti informazioni:

Geometric figure: Plane;

Visual representation:

Alternate forms: x+y+z-1 = 0 / z = -x-y+1;

Solution for the variable z: z = -x-y+1.

Come possiamo notare, oltre alla risposta da noi cercata, c’è anche una serie di informazioni (eventualmente ampliabile) che ne arricchiscono la dinamica generale.

Poniamo un’altra domanda, ad esempio: «Earthquake Italy». Saremo in grado di scoprire i più recenti terremoti di una certa importanza avvenuti nel nostro Paese durante un certo periodo. A ciò si aggiunge la possibilità di scegliere la distanza temporale che Wolfram Alpha dovrà tenere a mente per ottimizzare la ricerca, o il tipo di magnitudo, tanto per citare solo alcuni esempi.

Proseguendo con un’ultima illustrazione, se andiamo nella sezione Meteo (Weather), potremo scoprire anche che tempo fece a Roma il 24 gennaio del 1976, o meglio: temperatura, livello di umidità e velocità del vento, oltre al giorno della settimana e naturalmente alle condizioni atmosferiche (ad esempio, se proprio lo volete sapere, quella sera nella capitale piovve dalle 20 alle 23).

Wolfram Alpha: OS e social

Wolfram Alpha è disponibile anche sul Galaxy Note 10.1 (provate a scrivere una formula matematica con la vostra S-Pen e Wolfram Alpha vi darà subito la risposta che cercate), ma figura anche tra le principali applicazioni di Android e iOS.

Recentemente Wolfram Alpha ha anche ottimizzato la funzione social, denominata «my Facebook»: grazie a questo strumento, infatti, sarà possibile valutare un’interessante analisi statistica della nostra attività sociale, quale tra i nostri amici ha commentato di più, qual è stato il file più condiviso e molto altro ancora.

Iscriviti a Money.it