George Soros: trovata bomba nella sua cassetta delle lettere

Rinvenuto un ordigno nella cassetta della posta di George Soros, lo speculatore che nel 1992 fece crollare la lira italiana

George Soros: trovata bomba nella sua cassetta delle lettere

Una bomba pronta ad esplodere è stata rinvenuta nella cassetta della posta di George Soros.

Il multimiliardario ungherese, naturalizzato americano, è stato ripetutamente attaccato nel corso degli anni sia per la sua attività di speculatore finanziario, sia per le sue origini ebraiche e per le sue idee politiche liberali.

La bomba rinvenuta a pochi metri dalla casa di Soros è stata fatta brillare dagli artificieri e non ha provocato danni particolari a cose o persone, ma l’FBI ha comunque scelto di avviare un’indagine dopo lo scampato pericolo.

Una bomba per Soros: l’accaduto

La bomba è stata trovata da un dipendente della residenza di George Soros a Katonah, nello Stato di New York, che aprendo il pacco ha avvertito la presenza di alcune anomalie. Immediata la chiamata dell’uomo alle forze dell’ordine del Bedford Police Department che hanno successivamente avvisato sia l’FBI che il Bureau of Alcohol, Firearms and Explosives.

“Un dipendente della residenza di Soros ha aperto la cassetta delle lettere come ogni giorno e ha trovato un pacchetto che lo ha immediatamente insospettito per la presenza di alcuni sottili fili elettrici.”

George Soros è ripetutamente finito al centro delle critiche internazionali, non soltanto per le sue attività di accanito speculatore finanziario; è ancora aperta la ferita provocata nel 1992, anno in cui andò short sulla lira italiana e sulla sterlina obbligandole ad uscire dal SME.

Il finanziere ha spesso incontrato le forti opposizioni dei gruppi di estrema destra che si sono scagliati sia contro le sue origini ebraiche, sia contro le sue posizioni politiche liberali. Più di recente i critici lo hanno accusato di aver segretamente finanziato alcuni flussi di migranti in America (e anche in Italia) mentre qualcuno ha addirittura parlato di un suo coinvolgimento con il partito nazista.

Nel momento in cui è stata rinvenuta la bomba George Soros non si trovava nella sua abitazione. L’FBI ha rifiutato di rilasciare ulteriori commenti ma ha deciso, dopo la sventata tragedia, di avviare un’indagine sull’accaduto.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su George Soros

Argomenti:

George Soros

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.