Quanto guadagna Gennaro Gattuso? Lo stipendio del mister del Napoli

18 Giugno 2020 - 09:26

6 Luglio 2021 - 16:21

condividi

Lo stipendio e i guadagni passati di Gennaro Gattuso, l’allenatore del Napoli fresco vincitore della Coppa Italia con i partenopei.

Chiusa una porta per Gennaro Gattuso subito si è spalancato un portone. Dopo la mancata riconferma sulla panchina del Milan, chissà se i rossoneri avranno dei rimpianti, è lui adesso l’erede di Carlo Ancelotti alla guida del Napoli.

Una decisione fortemente voluta da Aurelio De Laurentiis e già ampiamente ripagata, vista la conquista della Coppa Italia contro la Juventus che ha sancito anche il ritorno al calcio giocato dopo lo stop dovuto dal coronavirus.

Se da un lato il Napoli adesso si giocheràle sue chance nel ritorno degli ottavi della Champions League, in campionato gli azzurri sono chiamati a una rimonta per sperare nel quarto posto.

Ma quanto guadagna Gennaro Gattuso come allenatore del Napoli? L’ex centrocampista con il contratto firmato a dicembre risulta essere uno dei mister meno pagati tra i top club, ma adesso se dovesse arrivare il rinnovo lo stipendio potrebbe più che raddoppiare.

Gattuso e il Napoli

Lo scorso 11 dicembre Gennaro Gattuso è diventato il nuovo mister del Napoli, prendendo il posto di Carletto Ancelotti che comunque si è subito consolato tornando in premier sulla panchina dell’Everton.

Per Ringhio la situazione iniziale non era delle migliori, con lo spogliatoio che sembrava essere una polveriera dopo il caso dell’ammutinamento dei giocatori e la richiesta danni da parte della società.

Dopo un inizio difficile culminato con la sconfitta casalinga contro il Lecce, il Napoli si è poi ripreso pareggiando 1-1 in casa nell’andata di Champions contro il Barcellona e vincendo la Coppa Italia quando si è tornati in campo dopo lo stop per il coronavirus.

Quando ha firmato con i partenopei, Gennaro Gattuso si è assicurato 750.000 euro fino al termine della stagione. Aurelio De Laurentiis lo avrebbe potuto mandare a casa entro il 10 giugno pagandogli una penale da 700.000 euro, ma non avendolo fatto è scattato automatico il prolungamento fino a giugno 2021 per 1,5 milioni a stagione.

Gattuso è riuscito anche a mantenere per sé una parte dei diritti di immagine, una rarità quando si tratta con De Laurentiis, ma adesso ci potrebbe essere un rinnovo con gli azzurri per altri due anni.

Lo stipendio al Milan

Quella tra il Milan e Gennaro Gattuso è stata una storia d’amore iniziata diversi anni fa, per la precisione nel 1999. In quell’estate infatti il club meneghino lo acquistò poco più che ventenne dalla Salernitana.

Con i rossoneri Gattuso ha giocato poi per tredici stagioni, collezionando in totale 468 presenze condite dalla vittoria di due Champions League, altrettanti Scudetti e un Mondiale per Club.

La carriera da allenatore di Rino inizia poi a Sion, dove fa anche il giocatore chiudendo così in Svizzera la sua carriera, per passare poi alle non esaltanti esperienze alla guida del Palermo prima e dei greci dell’Ofi Creta poi.

Il riscatto però avviene quando passa ad allenare il Pisa, in Serie C, dove riesce a riportare i toscani in Serie B non evitando però la retrocessione l’anno dopo, anche a causa di una situazione finanziaria dei nerazzurri più che problematica.

Nell’estate del 2017 Gennaro Gattuso torna quindi al Milan, dove viene incaricato di guidare la squadra Primavera con uno stipendio di 120.000 euro all’anno. A dicembre però, dopo l’esonero di Vincenzo Montella, viene promosso in prima squadra.

I buoni risultati ottenuti spingono ad aprile 2018 la dirigenza rossonera, all’epoca c’erano ancora i cinesi e l’ex ad Marco Fassone, a rinnovare il contratto di Gattuso fino al 2021, per uno stipendio di 2 milioni l’anno.

A maggio 2019 però non viene riconfermato, con l’ex centrocampista che decidere di rescindere il proprio contratto rinunciando così alle spettanze previste dal suo contratto.

I guadagni passati

Nel suo rapporto con il Milan alla fine Gennaro Gattuso non ha mai dato eccessivo peso al fattore economico, anche perché il mister può ritenersi già più che soddisfatto per quanto guadagnato in passato come calciatore.

Quando allenava l’Ofi Creta infatti Rino aveva rinunciato al suo stipendio, vista la crisi finanziaria del club greco, già prima delle sue dimissioni. Secondo il Corriere poi, fu lui stesso a pagare lo stipendio ai calciatori a Natale sborsando 50.000 euro.

Quando poi passò al Pisa, disse di aver scelto i toscani anche perché non ha “assilli economici” e quindi era libero di scegliere il progetto che più lo aveva intrigato senza dare troppo peso ai soldi.

Da calciatore nella sua lunga carriera al Milan, Gattuso infatti è arrivato anche a guadagnare 4 milioni stagione. Bisogna poi contare anche i tanti bonus ottenuti grazie ai successi sul campo, con la vittoria al Mondiale del 2006 con la Nazionale che per esempio gli è valso un premio da 250.000 euro.

Argomenti

# Milan
# Calcio
# Napoli

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories