Forex: qual è il migliore stile di Trading?

Il trading, sul forex e non solo, è un’attività molto varia: ogni trader ha il suo stile, ma ne esiste uno migliore di altri? Scopriamolo insieme.

Forex: qual è il migliore stile di Trading?

Per fare trading esistono diverse possibilità e diversi stili. Ma è possibile trovare il migliore stile di trading?
La strategia di trading, nel forex o su altri mercati, è difatti molto personale.

Dire quale sia lo stile migliore è praticamente impossibile, perché ogni trader (che sia professionista o meno) sceglie il proprio stile in base alle proprie esigenze e alle proprie disponibilità in termini economici e di tempo.
Quindi il modo di operare sui mercati finanziari dipende molto dalla persona che sta operando.

La miglior strategia di trading è quella che più si adatta alle esigenze che si hanno in un preciso momento. Di conseguenza si dovranno valutare le proprie finanze e il tempo che si ha a disposizione per definire in che modo operare sul mercato.

Ogni stile, infatti, presuppone una certa possibilità di rischio, ma soprattutto richiede una certa quantità di tempo da dedicare giornalmente all’analisi dei mercati e allo studio dei grafici.
L’analisi tecnica può inoltre prendere molte ore, soprattutto quando si esamina un nuovo investimento.

Ecco, dunque, una breve panoramica sugli stili di trading e sulle loro caratteristiche principali. In questo modo ogni investitore potrà confrontare le differenti tipologie di trading e vedere qual è il modus operandi migliore.

Per ognuno degli stili descritti rimandiamo inoltre al corso della Scuola di Trading per una trattazione più dettagliata ed esaustiva. Potrete in questo modo avere degli esempi pratici e conoscere i dettagli di ogni modalità di fare trading.

Miglior stile di trading: lo scalping

Nel trading on line, lo scalping definisce quello stile di trading secondo il quale si aprono una o più posizioni in un brevissimo arco temporale (pochi secondi o pochi minuti) con l’intento di sfruttare a proprio vantaggio le oscillazioni che avvengono durante i momenti più trafficati delle sessioni.

L’obiettivo dello scalping è quello di sfruttare le variazioni di prezzo che avvengono durante la giornata. Il momento migliore per fare scalping è quindi nei momenti in cui c’è un flusso di scambi maggiore.

Per questo i trader che si cimentano nello scalping scelgono le valute con maggiore liquidità per operare. Nel mercato del Forex si preferiranno quindi EUR/USD, GBP/USD, USD/CHF, che hanno la maggiore liquidità.

Sebbene lo scalping consenta di guadagnare pochi pips alla volta, si tratta di uno stile piuttosto remunerativo.
Questo tipo di stile può dirsi più idoneo a chi preferisce aprire più posizioni alla volta e non ha problemi nel dover passare diverse ore della giornata ad osservare ed analizzare i grafici.

Sconsigliato invece per chi non può seguire con una certa costanza l’andamento dei grafici del mercato e preferisce aprire una sola posizione alla volta, sia essa pure più remunerativa.

Per fare scalping in modo si deve inoltre essere bene informati sulle notizie economiche e rispettare le regole del Money Management.
Quindi prima di operare con questo stile di trading considerate bene se siete preparati e potete gestire la situazione.

Miglior stile di trading: il day trading

Come lo scalping, anche il day trading è uno stile a «breve termine». Infatti, questa strategia, consiste nell’aprire un posizione all’inizio della giornata per poi chiuderla alla conclusione.
Anche in questo caso, lo stile del day trading richiede grande quantità di tempo per l’analisi dei mercati e per seguire l’andamento dei grafici.

Per questa ragione non è il miglior stile di trading per gli investitori non professionisti. Le operazioni da svolgere nella giornata sono complesse e le analisi non adatte a chi è alle prime armi.
Inoltre sconsigliamo questa tipologia di trading a tutti coloro che non hanno abbastanza tempo.

Per poter operare in day trading si devono infatti seguire gli andamenti dei mercati e fare attenzione alle variazioni dei grafici.
Ciò vuol dire che si deve dedicare la maggior parte della propria giornata a monitorare le variazioni.

Esistono diversi tipi di day trading, che ora vedremo in breve. I differenti tipi di Day Trading sono:

  • trend trading: dopo aver analizzato un time frame lungo per trovare il trend, si cerca di sfruttare l’andamento in corso su un time frame più breve;
  • countertrend trading: il funzionamento è uguale al trend trading, ma in questo caso una volta trovato il trend, si aprono le posizioni in senso contrario. L’obiettivo è quello di sfruttare l’inversione del trend;
  • breakout trading: le posizioni da aprire in questo caso sono due, una opposta all’altra, in modo da sfruttare ogni possibile andamento del mercato.

Per tutti bisogna però notare che in generale il day trading è uno stile che richiede molta diligenza e parecchio tempo, dunque uno stile poco indicato a quanti, ad esempio, lavorino a tempo pieno.

Ti rimandiamo alla Scuola di Trading per approfondire sul Day Trading.

Miglior stile di trading: lo swing trading

Lo swing trading è uno stile di trading a medio-lungo termine che consiste nel tenere aperta una posizione per diversi giorni. L’obiettivo dello swing trading è quello di individuare i trend di medio termine per poter entrare nel mercato nei momenti di maggiore possibilità di profitto/successo.

Si tratta di uno stile spesso adottato da quanti non abbiano molto tempo da dedicare all’attività di trading, ma riescono comunque a concentrarsi almeno per un paio d’ore al giorno nell’analisi dei mercati. È uno stile più «lento» rispetto ai precedenti e per questo richiede anche molta pazienza.

In questo caso non solo è indispensabile avere pazienza, ma anche sangue freddo. Difatti si deve riuscire a rimanere calmi nei momenti di oscillazione temporanea del prezzo.

Questa strategia di trading è quindi sconsigliata a chi non è ancora in grado di gestire le proprie emozioni. Chi non è in grado di mettere da parte i sentimenti, non riuscirà a sfruttare nel modo giusto lo swing trading.

Miglio stile di trading: il Position Trading

Il position trading è lo stile di trading sul lungo periodo e, sostanzialmente, consiste nel tenere aperte delle posizioni per diversi mesi, quando non addirittura anni.

In questo stile di trading diventa di vitale importanza l’analisi fondamentale, visto che in un certo senso si «punta» sull’andamento economico del paese di cui si compra/vende la valuta.

Trattandosi di uno stile di trading sul lungo termine, sarà necessaria una buona dose di pazienza oltre che di calma. Le posizioni aperte per lunghi periodi di tempo saranno sicuramente soggette a oscillazioni e variazioni dei prezzi e potrebbero muoversi anche in direzione opposta a quella desiderata.

Dunque, il position trading risulta uno stile poco indicato per quanti preferiscano una strategia più rapida o abbiano a disposizione un capitale di rischio piuttosto limitato.
Per operare in questa modalità infatti si deve avere un capitale d’investimento non indifferente.

Trova il tuo stile di trading sulla Scuola di Trading

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

2 settimane fa

Trading di successo con le news: la strategia

Trading di successo con le news: la strategia

Commenta

Condividi

Alessio Trappolini

Alessio Trappolini

1 mese fa

Analisi tecnica FTSE Mib: indice si mantiene sopra 24mila punti e conferma trend di medio termine

Analisi tecnica FTSE Mib: indice si mantiene sopra 24mila punti e conferma trend di medio termine

Commenta

Condividi

Flavia Provenzani

Flavia Provenzani

1 mese fa

Grafici prestazionali: cosa sono e usarli come strumento decisionale nel trading

Grafici prestazionali: cosa sono e usarli come strumento decisionale nel trading

Commenta

Condividi