Forex: lira turca sotto pressione, la Russia minaccia sanzioni

Lorenzo Monti

26 Novembre 2015 - 16:37

condividi

Le conseguenze dell’abbattimento del caccia russo da parte dei missili turchi possono essere pesanti. Medveded annuncia lo studio di sanzioni economiche contro Ankara e la lira turca crolla.

Forex: lira turca sotto pressione, la Russia minaccia sanzioni

Continua il crollo sul mercato forex della lira turca dopo l’abbattimento del jet russo avvenuto martedì 24 novembre.

I mercati finanziari hanno reagito con ribassi pesanti e generalizzati, salvo poi recuperare nelle giornate di ieri ed oggi. Lo stesso non sembra succedere sulla lira turca.

Ad incidere sul deprezzamento della valuta sono le preoccupazioni per lo sviluppo della situazione geopolitica: è di pochi minuti fa la notizia che il primo ministro russo Dmitry Medvedev stia studiando sanzioni economiche nei confronti della Turchia.

La Russia sarebbe infatti pronta a ridimensionare le importazioni dalla Turchia. Sono inoltre in fase di studio il progetto di vietare l’utilizzo di lavoratori turchi in Russia e la sospensione di qualsiasi progetto bilaterali in corso o in via di realizzazione.

Medveded ha poi comunicato che la lista completa delle misure restrittive nei confronti di Ankara sara’ reso noto attraverso un decreto presidenziale.
La risposta del Presidente turco Erdogan non si è fatta attendere: il leader ha affermato che la Russia stia seguendo la strategia sbagliata nell’adottare misure contro la Turchia, che potrebbero “minare la partnership strategica” tra due paesi chiave dal punto di vista logistico. Erdogan ha poi negato che l’abbattimento del jet russo sia stata “una provocazione pianificata”. Ha poi aggiunto:

Non riteniamo che sia corretto trasformare un incidente in un caso politico ed economico. Se la stessa violazione accadesse oggi, la Turchia risponderebbe nella stessa maniera.

L’intransigenza del Presidente turco potrebbe quindi amplificare le ripercussioni di queste tensioni politiche sul mercato dei cambi valutari, nello specifico nei cross EUR/TRY e USD/TRY.

Cambio euro-lira turca: c’è spazio per un rialzo di oltre il 2%

Il cambio euro-lira turca nel momento in cui si scrive viene negoziato a 3,0885, in rialzo dello 0,70% dopo le dichiarazioni di Medveded.
A livello tecnico, osservando il grafico daily, salta subito all’occhio il gap creatosi tra la sessione del 30 ottobre e il 2 novembre 2015.

La probabile chiusura del gap porterebbe ai traders posizionati long un gain di oltre il 2%.
la prima resistenza tecnica è individuata in area 3,0976. Oltre questo livello la pressione dei venditori tornerebbe forte a 3,1120,che rappresenta la seconda resistenza da rompere prima di puntare a colmare il gap.
In caso di ribassi, supporti tecnici individuati a 3,0468 e a seguire a 3,007.

Cambio dollaro-lira turca: resistenza chiave a 2,9231

Il cambio dollaro-lira turca è scambiato a 2,9079, in rialzo dello 0,67% rispetto al prezzo di riferimento di ieri.

Dal punto di vista tecnico le forze rialziste troveranno la prima resistenza chiave al livello di 2,9231, massimo del 10 novembre scorso. Oltre questo livello il cambio punterebbe alle resistenze di 2,94 e 2,96.
In caso di ribasso supporti di prezzo individuati a 2,8760 e a seguire a 2,8620.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.