La Ford Fusion ha già una data di scadenza. L’ultimo modello a berlina che la casa americana produce e commercializza in Nord America cesserà di essere prodotto il prossimo luglio, quindi da quel momento Ford sarà un marchio che commercializza esclusivamente SUV, crossover e pick-up in quel mercato, oltre a Mustang, che diventerà l’unica tradizionale autovettura della casa dell’ovale blu nel suo mercato nazionale.

Con l’addio di Fusion Ford non venderà più berline in USA

Questa notizia non è una sorpresa poiché la società americana ha confermato alcuni anni fa che intendeva eliminare tutte le autovetture tradizionali dalla sua gamma nel mercato nordamericano. Durante questi anni abbiamo assistito alla scomparsa di alcuni di questi modelli, come la Fiesta, Focus o Taurus. L’ultima sopravvissuta è stata la Fusion, la variante per quel mercato della Ford Mondeo europea, anche se sapevamo che la sua fine era molto vicina.

La sua produzione verrà annullata per fasi, poiché non tutte le varianti cesseranno di essere prodotte contemporaneamente. Per ora, non conosciamo il destino di Mondeo in Europa dopo la partenza della Fusion.

La vettura concluderà la produzione il 5 luglio nello stabilimento di Hermosillo in Messico. Ma fino al 31 luglio continuerà la produzione delle versioni regolari della Fusion, inclusa la sua variante ibrida, presso la struttura di Flat Rock nel Michigan.

Come è logico, il modello non scomparirà immediatamente dal mercato, poiché a causa delle scarse vendite di questi tipo di veicolo, possiamo aspettarci che i rivenditori in USA continueranno a conservare le unità in magazzino diversi mesi dopo.

In ogni caso il 2020 dovrebbe essere l’ultimo anno in cui un cliente nordamericano, sia degli Stati Uniti, che del Canada, potrà ordinare una nuova berlina a 4 porte presso una concessionaria di Ford