Ford: in pericolo il suo piano per la guida autonoma?

Marco Longo

4 Maggio 2020 - 17:03

condividi

L’ambizioso piano per la guida autonoma posto in essere da Ford negli scorsi anni potrebbe adesso essere in pericolo

Ford ha deciso di posticipare il lancio di robotaxi dopo aver testato prototipi a guida autonoma in città come Austin e Miami, con diverse berline Fusion a guida autonoma individuate in queste aree.

A proposito di questa decisione, la casa americana ha dichiarato: «Date le sfide dell’attuale contesto economico, nonché la necessità di valutare l’impatto a lungo termine di Covid-19 sui comportamenti dei clienti, Ford ha preso la decisione di spostare il lancio del proprio servizi di guida autonoma fino al 2022.»

Ford posticipa il lancio di robotaxi a guida autonoma

La dichiarazione di Ford ha continuato a sottolineare l’importanza per i clienti di sentirsi «sicuri e protetti» nei veicoli in cui viaggiano, ha fatto inoltre un cenno alla pandemia di coronavirus e alla necessità di aumentare il distanziamento sociale.

La decisione di Ford può essere una delusione per tutti coloro i quali speravano nel lancio di questo servizio con auto a guida autonoma, ma è probabilmente una mossa saggia da parte della casa automobilistica americana, poiché non si può dire esattamente quali saranno le abitudini dei consumatori quando la vita tornerà alla normalità.

In Cina, i sondaggi hanno già dimostrato che un numero maggiore di persone intende acquistare auto private nei prossimi mesi, una tendenza che potrebbe verificarsi anche negli Stati Uniti.

Questa decisione di Ford potrebbe rappresentare solo la prima di tante modifiche ai propri piani che le case automobilistiche annunceranno nel corso delle prossime settimane e mesi. Questo in particolare visti i grandi cambiamenti che la crisi dell’epidemia di coronavirus a livello globale inevitabilmente porterà nel mondo delle automobili nei prossimi mesi e anni.

Argomenti

# Ford

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it