Fino a 50.000 contagi al giorno in Italia: la previsione per l’estate

Martino Grassi

22/07/2021

22/07/2021 - 10:42

condividi

Il numero dei contagi in Italia è destinato a salire nel corso dell’estate, tanto che si potranno avere fino a 50 o 60mila contagi ogni giorno. È questa la previsione di Pierpaolo Sileri.

Fino a 50.000 contagi al giorno in Italia: la previsione per l'estate

La variante Delta non accenna a rallentare la sua corsa e la curva dei contagi, che ha ripreso a salire verso l’alto, continua ad aumentare le preoccupazioni in vista dell’estate, facendo temere il possibile ritorno di alcune regioni in zona gialla.

Secondo il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, il nostro Paese potrebbe dover arrivare a conteggiare fino a 50mila casi al giorno, come sta succedendo adesso nel Regno Unito, ma grazie alla vaccinazione il numero dei decessi e dei ricoveri sarà esponenzialmente inferiore.

Fino a 50mila contagi al giorno in Italia: la previsione

“Potremmo arrivare anche noi a 50-60mila contagi e allora un’area potrebbe diventare gialla o arancione anche durante l’estate. Sono queste le parole con cui il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, ospite di ’In Onda’ su La7 ha lanciato l’allarme, aggiungendo che anche il numero dei morti e dei ricoverati è destinato ad aumentare, tuttavia “sarà inferiore in proporzione al numero dei contagiati”.

Davanti a questo scenario l’introduzione del green pass diventa più un obbligo che una possibilità: “Bisogna introdurre un green pass in maniera graduale e proporzionata all’andamento dell’epidemia”. La decisione ufficiale da parte del governo dovrebbe arrivare nelle prossime ore, ma intanto Sileri esprime con chiarezza la sua posizione rispetto alle novità che saranno discusse nel corso del prossimo Consiglio dei Ministri:

“La cosa in assoluto più di buon senso è che vi sarà una progressiva introduzione del green pass in alternativa alle chiusure, è evidente che vanno cambiati i parametri: se oggi hai 5mila contagi che sono prevalentemente giovani e non determinano un aumento dei ricoveri, come sta accadendo nel Regno Unito, vuol dire che quei contagi non sono gli stessi di mesi fa. Questo non perché il virus è diventato meno forte, ma perché la popolazione è vaccinata”.

Sileri si esprime anche sui festeggiamenti di Euro 2020, accusati di aver favorito una maggiore diffusione del virus e fatto registrare un nuovo boom di contagi: “Non diamo tutta la colpa a quel torneo. Certo, gli Europei hanno accelerato i casi, ma non sono l’unica causa della risalita della curva”.

Il green pass è indispensabile

Nel prossimo consiglio dei ministri verranno decise le nuove applicazioni per il green pass, che potrebbe diventare un documento essenziale per accedere a luoghi pubblici e attività, come bar e ristoranti.

La decisione sembra essere ormai presa anche se il centro destra continua ad opporsi con fermezza alla possibilità di introdurre l’obbligo di questo documento. Sulla questione il sottosegretario alla Salute ha voluto precisare che la certificazione verde non è restrittiva, “ma un’occasione per non chiudere

Argomenti

# Italia
# estate

Iscriviti a Money.it