Nonostante la pandemia di COVID-19 la crescita di Fiat Chrysler Automobiles in Cina continua impetuosa. Sono ormai 5 mesi di fila che le vendite del gruppo italo americano nell’importante mercato automobilistico cinese continuano a salire.

Il futuro promette bene per FCA, almeno secondo quanto rivelano i responsabili dell’azienda del numero uno Mike Manley nel grande paese asiatico.

Crescita record di Fiat Chrysler in Cina

Massimiliano Trantini, direttore operativo di Fiat Chrysler Automobiles per la regione dell’Asia-Pacifico prevede nei prossimi anni ulteriori investimenti nel paese da parte della sua azienda.

In totale FCA ha investito in Cina oltre 3,5 miliardi di euro. Entro la fine del 2022 il paese dovrebbe accogliere almeno altri 10 nuovi modelli del gruppo italo americano, secondo quelli che sono i programmi ufficiali previsti dall’ultimo piano industriale di FCA.

Il gruppo italo americano è pronto a lanciare nuovi modelli per crescere ancora

Ricordiamo che nella giornata di ieri l’autorevole magazine automobilistico Autonews ha diffusa la notizia che nei prossimi anni il nascente gruppo Stellantis avrebbe ridotto il numero di marchi e modelli presenti nel paese. Questo almeno secondo indiscrezioni che sarebbero trapelate da fonti interne al gruppo PSA.

A quanto pare però, viste le dichiarazioni di FCA, la notizia riguarda maggiormente il gruppo PSA che in effetti in quel paese è presente sul mercato con numerosi marchi e modelli contrariamente a Fiat Chrysler che punta quasi solamente su Jeep che produce alcuni modelli in Cina appositamente per quel mercato.

Vedremo dunque nei prossimi anni cosa accadrà in Cina e quali novità interesseranno il gruppo Fiat Chrysler in quello che ormai può essere considerato come il mercato automobilistico più importante al mondo.