Fattura elettronica: dal 6 giugno 2014 obbligatoria

Dal 6 giugno la fattura elettronica diviene obbligatoria per numerosi enti statali. Nelle intenzioni dell’esecutivo questo è il primo step per rivedere alcune pratiche in materia di tenuta contabilità.

La fattura in formato elettronico rappresenta una priorità da parte del Governo, che in questo modo intende realizzare una completa dematerializzazione del ciclo degli acquisti. In base agli sviluppi legislativi recenti dal 6 giugno 2014 la fattura elettronica sarà obbligatoria per i fornitori che operano con Ministeri, Agenzie fiscali e enti previdenziali mentre a partire dal 31 marzo 2015 riguarderà le amministrazioni che sono restate fuori dalla prima scadenza.
La fattura elettronica deve essere quindi considerato un primo passo che vede interessate le fasi di acquisto, registrazione in contabilità anche attraverso il sistema “Sicoge”, pagamento di quanto dovuto, liquidazione delle imposte e dichiarazioni fiscali.

Le pubbliche amministrazioni che sono inserite nel conto economico consolidato di ogni elenco Istat entro il 30 settembre di ogni anno, sono pertanto chiamate ad intervenire non solo a livello di aggiornamento software ma anche a livello organizzativo in base a linee guida definite in base alla complessità dell’organizzazione ricevente. Il decreto ministeriale n. 55 di aprile 2013 individua pertanto le modalità tecnologiche necessarie ai fini di una corretta emissione e trasmissione della fattura ed anche le modalità di rapportarsi con l’organizzazione interna ed i rapporti con i fornitori. Pertanto le pubbliche amministrazioni dovranno comunque preoccuparsi di individuare delle risorse necessarie a gestire l’intero processo e il grado di complessità di tale struttura varierà in base al numero di uffici e di dipendenti in organico.

Di conseguenza ogni pubblica amministrazione si preoccuperà di individuare le risorse più opportune al fine di avere del personale in grado di definire aspetti organizzativi ed aspetti informatici interessati, tempi e modalità per il passaggio alla gestione elettronica delle fatture e garantendo quindi una adeguata interfaccia con il sistema di interscambio. Il gruppo di lavoro individuerà pertanto le risorse necessarie per assicurare tutti gli adempimenti, si occuperà dei successivi processi di memorizzazione ed archiviazione, individuerà il responsabile della conservazione e predisporrà il relativo manuale.

Dovrà inoltre essere predisposto un idoneo canale di comunicazione verso il sistema di interscambio garantendo un corretto flusso della protocollazione e trasmettendo i dovuti riscontri in merito all’acquisizione. Successivamente la fattura dovrà essere acquisita direttamente nei sistemi gestionali qualora siano presenti e pronti ad acquisire la documentazione, mentre in caso contrario sarà predisposto un sistema per la gestione del documento in tutte le fasi.
Occorrerà inoltre coinvolgere i fornitori e i diversi attori del processo in quanto il flusso di fatture dovrà essere coniugato con incassi, pagamenti, bolle di accompagnamento, ecc.

Argomenti:

Fattura

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories