L’allarme del FMI: Italia rischia nuova flessione del PIL

C. G.

26 Marzo 2019 - 12:38

condividi

Nuovo allarme del FMI sull’Italia: rischia un nuovo trimestre in recessione

L'allarme del FMI: Italia rischia nuova flessione del PIL

Sull’Italia una nuova tegola, ancora targata Fondo Monetario Internazionale.

Nelle ultime ore l’istituzione di Washington è tornata a discutere del futuro del Belpaese, un futuro che a sua detta continuerà a tenere con il fiato sospeso.

Nello specifico, il FMI non ha escluso un nuovo quarto in calo per il PIL dell’Italia, che ha registrato dati negativi sia nel terzo che nel quarto trimestre del 2018 spingendo il Belpaese nel baratro della recessione tecnica.

FMI su PIL Italia: nuovo trimestre in calo?

Il Fondo Monetario Internazionale si è nuovamente interrogato sullo stato di salute del Belpaese che, a sua detta, vanta ancora una debolezza eccessiva. Sarà proprio questa fragilità a rendere più plausibile una nuova contrazione del PIL nel primo trimestre del 2019.

David Lipton, il vice direttore generale del FMI, ha tenuto a sottolineare le evidenti vulnerabilità oggi gravanti sull’Italia, un’economia che ad oggi non ha ancora gli strumenti per fronteggiare rischi quali il rallentamento economico, la Brexit e il protezionismo.

L’allarme del fondo non ha riguardato soltanto l’Italia, ma anche e soprattutto l’intera Europa che potrebbe non essere in grado di combattere la crisi finanziaria. La politica monetaria delle banche centrali si è in qualche modo spinta troppo oltre e gli istituti non avranno più lo spazio di manovra vantato invece nel 2008.

Argomenti

# FMI
# Italia

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO