FATCA e CRS/DAC2: più tempo per l’invio dei dati finanziari

FATCA e CRS/DAC2: proroga della scadenza per l’invio dei dati da parte degli operatori finanziari. A stabilirlo è l’Agenzia delle Entrate con due provvedimenti pubblicati il 26 aprile 2018.

FATCA e CRS/DAC2: più tempo per l'invio dei dati finanziari

Con due provvedimenti pubblicati il 26 aprile 2018 sul proprio sito l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che gli operatori finanziari, interessati dagli accordi FATCA e CRS/DAC2, potranno inviare le comunicazioni relative al 2017 entro il 31 maggio 2018 (per il FATCA) ed entro il 20 giugno 2018 (per CRS/DAC2).

La proroga delle scadenze per l’invio delle comunicazioni relative al 2017 è stata disposta per tenere conto delle recenti evoluzioni che hanno interessato la rete di scambio di informazioni sui conti finanziari a livello internazionale e per permettere agli operatori di effettuare integrazioni o correzioni.

Gli accordi FATCA e CRS/DAC2 sono stati sottoscritti rispettivamente tra Italia e Stati Uniti e tra l’Italia e gli altri Paesi europei e hanno lo scopo di favorire lo scambio automatico delle informazioni finanziare.

Il Foreign account tax compliance act (FACTA)

Il Foreign account tax compliance act (FACTA) è un accordo che è stato stipulato tra Italia e Stati Uniti per contrastare, tramite uno scambio automatico di informazioni finanziarie, il fenomeno dell’evasione fiscale realizzata sia dai cittadini statunitensi che da quelli italiani.

Con il provvedimento pubblicato il 26 aprile 2018 l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che per la comunicazione delle informazioni relative al 2017 la nuova scadenza è il 31 maggio 2018.

Inoltre si è reso noto che è stato aggiornato il il software di controllo messo a disposizione delle istituzioni finanziarie per consentire alle stesse di avvalersi operativamente delle procedure indicate dall’IRS, l’Agenzia delle Entrate degli Usa, per la comunicazione dei codici fiscali statunitensi sui “conti preesistenti”.

D’ora in poi infatti gli utenti, per l’invio dei flussi 2018 e di quelli integrativi e correttivi degli anni precedenti, potranno utilizzare il nuovo pacchetto di controllo gestione flussi FATCA v2.1 (versione 2.1.0), che sostituisce la versione precedente.

Si allega di seguito il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 26 aprile 2018 recante le disposizioni in materia di trasmissione da parte delle istituzioni finanziarie italiane delle comunicazioni FATCA.

Provvedimento del 26 aprile 2018 dell’Agenzia delle Entrate
Disposizioni in materia di trasmissione da parte delle istituzioni finanziarie italiane delle comunicazioni FATCA. Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia n. 106541 del 7 agosto 2015 e aggiornamento degli allegati. Termine per la comunicazione delle informazioni relative all’anno 2017

CRS/DAC2

Il Common Reporting Standard (CRS) e la direttiva 2014/107/Ue del Consiglio (DAC2), sono invece accordi stipulati per lo scambio automatico internazionale delle informazioni finanziarie nell’ambito dei Paesi Ocse e dell’Unione europea.

Con il secondo provvedimento, pubblicato sempre il 26 aprile 2018, l’Agenzia delle Entrate ha stabilito che il termine ultimo per l’invio delle comunicazioni relative al 2017 da parte degli operatori finanziari è slittato al 20 giugno 2018.

L’Agenzia ricorda infine che sia per il FACTA che per il CRS/DAC2 è stato previsto un maggiore intervallo temporale (da 15 a 30 giorni) per consentire alle istituzioni finanziarie di effettuare integrazioni o correzioni secondo le modalità tecniche previste per il trattamento delle comunicazioni nei termini.

Ecco il provvedimento del 26 aprile 2018 dell’Agenzia delle Entrate che contiene le disposizioni in materia di trasmissione da parte delle istituzioni finanziarie italiane delle comunicazioni ai fini del Common Reporting Standard (CRS) e della Direttiva 2014/107/UE del Consiglio (DAC2).

Provvedimento del 26 aprile 2018 dell’Agenzia delle Entrate
Disposizioni in materia di trasmissione da parte delle istituzioni finanziarie italiane delle comunicazioni ai fini del Common Reporting Standard (CRS) e della Direttiva 2014/107/UE del Consiglio (DAC2). Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia n. 125650 del 4 luglio 2015 e aggiornamento degli allegati. Termine per la comunicazione delle informazioni relative all’anno 2017

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Agenzia delle Entrate

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Anna Maria D'Andrea

Anna Maria D’Andrea

3 giorni fa

Lipe secondo trimestre 2018, scadenza il 17 settembre o il 1° ottobre? È caos

Lipe secondo trimestre 2018, scadenza il 17 settembre o il 1° ottobre? È caos

Commenta

Condividi

Martina Cancellieri -

Magazzini autoportanti: super e iper ammortamento solo per impianti funzionali

Magazzini autoportanti: super e iper ammortamento solo per impianti funzionali

Commenta

Condividi

Martina Cancellieri -

Antonio Maggiore, chi è il nuovo direttore dell’Agenzia delle Entrate

Antonio Maggiore, chi è il nuovo direttore dell'Agenzia delle Entrate

Commenta

Condividi