Elezioni regionali Toscana 2020, i risultati: Giani eletto Presidente e PD primo partito

Elezioni regionali Toscana 2020: i risultati ufficiali di un voto che ha premiato Eugenio Giani del centrosinistra, netto vincitore nei confronti di Susanna Ceccardi del centrodestra, mentre la lista del PD è risultata essere la più votata.

Elezioni regionali Toscana 2020, i risultati: Giani eletto Presidente e PD primo partito

Elezioni regionali Toscana 2020: sorridono al centrosinistra i risultati ufficiali, con lo spoglio che non è iniziato subito dopo la chiusura delle urne visto che è stata data la precedenza al referendum sul taglio dei parlamentari.

Tira un bel sospiro di sollievo il centrosinistra, con Eugenio Giani che alla fine è arrivato quasi al 49% tenendo così a debita distanza Susanna Ceccardi, che si è fermata al 40%.

Doppia soddisfazione per il Partito Democratico, risultato il partito più votato con oltre il 34% distanziando una Lega che si è fermata al 22%, mentre è buono il risultato di Fratelli d’Italia con il 13,5%.

Per quanto riguarda i risultati di tutte le altre Regioni, potranno essere visionati cliccando sul box in basso, dove si potrà leggere anche quella che è stata la diretta live dell’election day.

Elezioni regionali Toscana 2020: i risultati

In totale sono stati sette i candidati in campo per queste elezioni regionali in Toscana, con l’affluenza definitiva che è stata del 63,22%. Questi sono i risultati ufficiali dopo lo spoglio di 3.934 sezioni su 3.937.

Candidato^ListePercentualeSeggi
Marco Barzanti Partito Comunista Italiano (0,90%) 0,90% /
Salvatore Catello Partito Comunista (1,05%) 0,96% /
Susanna Ceccardi Lega (21,78%), Fratelli d’Italia (13,50%), Forza Italia (4,28%), Toscana Civica (1,04%) 40,46% 12*
Tommaso Fattori Sì Toscana a Sinistra (2,86%) 2,23% /
Irene Galletti Movimento 5 Stelle (7,02%) 6,40% 1*
Eugenio Giani Partito Democratico (34,71%), Italia Viva-+Europa (4,48%), Europa Verde (1,66%), Sinistra Civica Ecologista (2,96%), Orgogio Toscana (2,95%), Svolta! (0,32%) 48,62% 24
Tiziana Vigni Movimento 3V (0,43%) 0,43% /

*Candidata eletta consigliere

Avendo superato il 40% dei voti, Eugenio Giani è riuscito a evitare un possibile ballottaggio venendo così eletto nuovo Presidente al primo turno.

La legge elettorale

In Toscana l’attuale legge elettorale, ribattezzata Toscanellum, è stata introdotta nel 2014 e utilizzata per la prima volta per le regionali del 2015. Anche in questa legislatura, c’è stato un tentativo per modificarla rendendola ma finora senza successo.

A differenza di tutte le altre regioni, in Toscana è previsto un eventuale ballottaggio (senza possibilità di fare apparentamenti) nel caso nessuno dei candidati dovesse riuscire a ottenere al primo turno almeno il 40% dei voti.

Previsti diversi premi di maggioranza. Se un candidato al primo turno ottiene almeno il 45% dei voti a questi vengono assegnati 24 dei 40 seggi in totale. Se invece ottiene tra il 40% e il 45% avrà 23 seggi.

Fac-simile scheda elettorale Toscana
Il fac-simile della scheda elettorale per le elzioni regionali Toscana 2020

Ci sarà una sola scheda con possibilità di effettuare un voto disgiunto (ovvero indicare un candidato governatore e poi volendo anche una lista che non lo appoggia), mentre se si vogliono esprimere due preferenze si dovrà sempre mantenere la parità di genere (una donna e un uomo).

Tre le soglie di sbarramento per accedere alla ripartizione dei seggi: il 10% per le coalizioni di partito, il 3% per le liste all’interno delle coalizioni e il 5% per le liste non coalizzate. Ci sarà poi in maniera facoltativa la possibilità di creare un mini-listino bloccato a livello regionale formato da soli tre nomi.

I candidati

Il centrosinistra deve guardare avanti dopo i due mandati esercitati da Enrico Rossi: alla fine il PD e Italia Viva hanno scelto di puntare su l’attuale presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani che sarà sostenuto da sei liste.

Non ci sarà nella coalizione Toscana a Sinistra, che ha candidato il consigliere Tommaso Fattori sostenuto anche da Potere al Popolo e Rifondazione oltre a diversi movimenti.

Il Partito Comunista come suo solito correrà per conto proprio con Salvatore Catello nelle vesti di candidato, mentre il PCI è riuscito a raccogliere le firme a sostegno della candidatura di Marco Barzanti.

Nel centrodestra lo stallo è stato superato: la Lega ha proposto l’eurodeputata ed ex sindaca di Cascina Susanna Ceccardi, che alla fine ha avuto l’investitutra ufficiale da parte degli alleati superando così la concorrenza del sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli.

Non ci sarà alla fine Roberto Salvini, che dopo l’eslcusione della sua lista lista Patto per la Toscana ha invitato isuoi elettori a votare per Eugenio Giani, mentre sarà Tiziana Vigni a rappresentare il Movimento3V.

Ha fatto infine la sua scelta pure il Movimento 5 Stelle: tramite le consuete regionarie, è stata indicata come candidata dei pentastellati l’attuale consigliere regionale Irene Galletti.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories
SONDAGGIO

1612 voti

VOTA ORA