Elezioni Napoli, Maresca in bilico: sondaggi flop, Meloni pensa a Rastrelli

Alessandro Cipolla

21/06/2021

05/07/2021 - 17:35

condividi

Il centrodestra potrebbe scaricare Maresca, il candidato in pectore alle elezioni a Napoli: il magistrato pagherebbe i sondaggi flop e il non volere i simboli dei partiti, Meloni lancia Rastrelli?

La candidatura di Catello Maresca a sindaco di Napoli per il centrodestra sarebbe in bilico. Del resto i leader della coalizione nonostante i tanti vertici fatti di recente, ancora non hanno dato il loro via libera definitivo al magistrato ora in aspettativa.

Il motivo principale di questo tentennamento è quello relativo ai simboli dei partiti, che Maresca non vorrebbe vedere comparire affianco al suo nome in queste elezioni amministrative a Napoli.

Una richiesta quella avanzata da Maresca che sarebbe stata bollata come inaccettabile da parte di Fratelli d’Italia, ma anche tra gli ambienti di Forza Italia non sembrerebbero mancare i malumori.

A complicare ulteriormente le cose ci si è messo l’ultimo sondaggio di Winpoll, che in vista delle elezioni a Napoli indica Catello Maresca al 23,3%: il magistrato sarebbe molto distante da Gaetano Manfredi, ma rischierebbe anche di restare fuori dal ballottaggio visto il 17,2% attribuito ad Antonio Bassolino, che a breve potrebbe ricevere il sostegno anche dei moderati.

Sempre secondo il sondaggio, Maresca in caso di accesso al ballottaggio uscirebbe comunque sconfitto contro sia Manfredi sia Bassolino, con la sua candidatura che adesso non sembrerebbe essere più così scontata.

Elezioni Napoli: il centrodestra ci ripensa su Maresca?

Catello Maresca ormai da settimane è in campagna elettorale come candidato sindaco in pectore del centrodestra in queste elezioni amministrative a Napoli. Un percorso che vorrebbe continuare a fare quasi in solitario, sganciandosi dai partiti e soprattutto da alcuni leader, vedi Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Stando ai sondaggi, al momento questa strategia non sembrerebbe pagare. Un aspetto non secondario che, stando agli immancabili rumors, starebbe facendo aumentare il malcontento dei partiti nei riguardi del magistrato.

L’ultima voce che arriva da Napoli parla di una Giorgia Meloni pronta a mollare Catello Maresca, rispolverando la candidatura a sindaco per Fratelli d’Italia dell’avvocato Sergio Rastrelli, figlio di Antonio ex Presidente della Campania.

Una notizia che se confermata potrebbe spaccare il centrodestra, visto che Maresca difficilmente a questo punto sembrerebbe essere disposto a uscire di scena nel bel mezzo della propria campagna elettorale.

Meloni già a inizio anno aveva giocato d’anticipo lanciando la candidatura di Rastrelli, salvo poi tornare sui suoi passi dopo la scesa in campo di Maresca. La partita per il candidato sindaco del centrodestra a Napoli appare essere così tutt’altro che chiusa: se il magistrato non dovesse ammorbidire la sua posizione sui simboli dei partiti, difficile che la coalizione in queste elezioni amministrative potrà essere compatta.

Iscriviti a Money.it