Dove andare in vacanza grazie al bonus terme

2 Novembre 2021 - 20:15

2 Novembre 2021 - 22:21

condividi

Basta dubbi: la lista delle strutture accreditate per il bonus terme è stata aggiornata. Se ancora si è indecisi su dove andare in vacanza grazie al bonus terme, ecco la lista completa e aggiornata.

Dove andare in vacanza grazie al bonus terme

Siamo a metà tra le vacanze estive e quelle di Natale e la voglia di vacanza, di riposo e relax è alle stelle. Dove si può andare in vacanza? Grazie al bonus terme c’è la possibilità di fare un piccola vacanza alle terme.

Ormai è quasi tutto pronto e il bonus terme sta per partire. Le linee generali su come ottenere il bonus sono presentate sul Ministero dello Sviluppo Economico e su Invitalia, ma anche in diversi articoli della nostra redazione. In questo articolo riassumiamo anche cosa serve e come ottenere il bonus terme.

L’importante è ricordare che per ottenere il bonus non c’è un limite legato all’ISEE e che i fondi stanziati non sono molti, quindi bisogna stare in allerta per evitare di rimanere fuori da quello che si preannuncia essere un nuovo click day. Il via alle danze sarà dato l’8 novembre 2021, ma la lista delle strutture accreditate è già visionabile.

Bonus terme: ecco l’elenco strutture accreditate

Al momento in Italia si sono accreditate 117 strutture termali, non tutte divise in maniera uniforme sul territorio, ma per conoscere la lista definita bisogna monitorare gli aggiornamenti del sito di Invitalia.

Ecco la lista, aggiornata al 2 novembre 2021, delle strutture (in ordine di maggior presenza sul territorio) accreditate per il bonus terme 2021:

  • Veneto conta 44 terme accreditate, divise tra Padova (42), Treviso (1) e Verona (1);
  • Emilia-Romagna ne conta altre 17, suddivise tra Bologna (7), Parma (4), Ravenna (3), Rimini (2) e Forlì-Cesena (1);
  • Campania ne troviamo 15 di strutture accreditate, tra Napoli (9), Salerno (5) e Benevento (1);
  • Toscana, si sono accreditate 12 terme in totale, suddivise tra Siena (5), Grosseto (3), Pisa (2), Pistoia (2);
  • Trentito-Alto Adige ne ha 6;
  • Lombardia ne conta 5;
  • Lazio e Marche si fermano a 3 strutture;
  • Abruzzo e Sicilia a 2;

Mentre il resto delle Regioni ne hanno almeno una.

Bonus terme: 5 strutture termali consigliate

Non è facile aggiudicarsi le strutture termali migliori. Il rischio è non più il click day, ma il “prenoto prima day”. Infatti le prenotazioni avranno valore in ordine cronologico. Per questo è meglio partire avvantaggiati e conoscere già le strutture alle quali si vuole fare la domanda per il soggiorno.

Ecco 5 strutture consigliate:

  • I bagni vecchi di Bormio, in Alta Valtellina (Lombardia) sono tra i bagni termali più famosi del Nord Italia. La località è particolarmente suggestiva, tra grotte e vasche di origine romana;
  • Hotel terme delle nazioni s.r.l, a Montegrotto Terme (un nome una garanzia). Una vacanza per tutta la famiglia è assicurata da molte attività, a partire dal percorso di relax offerto dalle terme, fino alle escursioni in bicicletta;
  • Hotel Terme Capasso, in Campania. L’hotel offre diverse piscine, con diverse temperature, sale interne termali e altri servizi di benessere e spa, oltre un incantevole vista sulla cascata dell’acqua termale;
  • Terme Acqua Pia, Montevago (Sicilia). Forse tra le più belle d’Italia, le terme di Acqua Pia si presentano in un look dal fascino antico e ispirato a un borgo, con scale e muri di mattone arancione;
  • Hotel Terme di Frasassi (Marche). Tra le più note in Italia si trovano anche le terme di San Vittore e Frasassi, tra queste rocce nascono acqua termali benefiche, ma soprattutto i ricchi pacchetti di esperienze la rendono una meta adatta a tutta la famiglia.

Come capire a chi spetta il bonus terme?

Il bonus terme è un’agevolazione per tutti i cittadini che permette di soggiornare in un hotel con terme o una struttura termale accreditata e presente nella lista sopra indicata. La vacanza sarà completamente spesata se si rimane all’interno del valore massimo di 200 euro.

Il bonus sarà rivolto a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo famigliare. Gli unici limiti imposti (consultabili sulla pagina del Ministero dello
Sviluppo economico) sono:

  • limite massimo di un bonus per cittadino
  • limite massimo di 200 euro per acquisto soggiorno terme (il restante rimarrà a carico del cittadino).

Come funziona il bonus terme?

Ci sono quindi diversi passaggi prima di riuscire effettivamente a usare il bonus terme. Il primo è che quello che sta avvenendo dal 28 ottobre sul sito di Invitalia, ovvero la domanda della struttura presso il sito. Fatto questo sarà l’utente a prenotare la vacanza presso la struttura accreditata.

Solo se la struttura ha ancora disponibilità si ottiene un documento che contiene tutte le informazioni sulla prenotazione e il codice identificativo da presentare al momento della visita nella struttura. Si hanno 60 giorni di tempo per confermare e andare nella struttura, dopo questo periodo la prenotazione non sarà più valida e verrà annullata.

Iscriviti a Money.it