Decreto dignità: cambio di rotta sugli stagionali, causale non più necessaria

Decreto Dignità modificato per i lavoratori stagionali: non sarà necessaria la causale prevista per i contratti a termine generici. Per Di Maio nessun cambio di rotta in quanto gli stagionali hanno da sempre una loro disciplina.

Decreto dignità: cambio di rotta sugli stagionali, causale non più necessaria

Il governo modifica il Decreto Dignità e elimina l’obbligo di causale per gli stagionali necessario solo per i contratti a termine generici.

Il Decreto ha avuto il via libera da parte della Ragioneria dello Stato e del Presidente della Repubblica ma sono state apportate alcune modifiche.

Di Maio corregge il tiro sui contratti a termine per gli stagionali e apre ai voucher. La novità maggiore apportata al testo è sulle causali per i contratti a termine che vengono reintrodotte dopo essere state eliminate con il primo decreto Poletti: questo non varrà per i lavoratori stagionali che non prevedono causali né per i rinnovi né per le proroghe.

Lavoro stagionale

Innanzitutto è bene chiarire cosa si intende per “causale” nel contratto a termine: si tratta della motivazione per la quale viene concluso un contratto a tempo determinato che serve a spiegare perché il datore di lavoro assume il lavoratore “a scadenza” anziché a tempo indeterminato.

Il governo corregge il tiro sul lavoro stagionale per il quale non scatterà più in caso di proroghe e di rinnovi la causale. A differenza degli altri tipi di contratto a termine il lavoro stagionale è ciclico e proprio per questo non ha bisogno di causali.

Il decreto legge verrà sottoposto alla Camera la prossima settimana e non si esclude che nel frattempo possa subire ulteriori modifiche. Resta invariato, nonostante si allenti la rigidità, l’obbligo di causale per il termine e il limite dei 24 mesi per i rinnovi.

Nessun passo indietro

Il ministro del Lavoro ha risposto a margine dell’assemblea di Coldiretti alle accuse su un possibile cambio di rotta sugli stagionali con queste parole:

Adesso sta girando questa fake news per cui io avrei mollato sulle causali per i contratti stagionali ma gli stagionali non hanno mai avuto le causali, hanno una loro disciplina”.

Secondo il ministro quindi non ci sarebbe stato alcun cambiamento nel merito in quanto gli stagionali non hanno una causale e non l’hanno mai avuta: il Decreto Dignità introduce le causali per i contratti a termine generici, quelli cioè che si occupano in generale del tempo determinato.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Decreto Dignità

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.