De Luca verso la chiusura totale in vista di Halloween: nuove restrizioni in arrivo

De Luca si dice pronto a chiudere la Campania introducendo norme più restrittive per la movida e un coprifuoco in vista dei festeggiamenti di Halloween.

De Luca verso la chiusura totale in vista di Halloween: nuove restrizioni in arrivo

Continua il pugno di ferro di De Luca, che si dice pronto ad una chiusura totale della Campania. Il governatore nel corso di una diretta ha infatti annunciato che seguiranno delle ulteriori ordinanze per bloccare la movida e soprattutto i festeggiamenti di Halloween, introducendo anche un vero e proprio coprifuoco, che comporta il blocco della mobilità.

De Luca pronto a chiudere tutto in vista di Halloween

De Luca continua a preferire la via della prudenza, annunciando che le mezze misure ormai sono vane e preferisce imporre delle rigide norme per bloccare la diffusione del coronavirus nella sua regione, andando anche contro le decisioni del governo, come ha fatto imponendo la chiusura delle scuole. Nel corso della sua diretta Facebook ha infatti annunciato che:

“Ci saranno altre chiusure per le attività che causano nuovi assembramenti soprattutto per le attività che non hanno possibilità di sedute. Deve essere bloccata la movida, non c’è niente da fare. Chiuderemo tutto alle 22 a fine ottobre, soprattutto in vista di Halloween che è un monumento all’idiozia, una americanata. Ed è possibile che bloccheremo la mobilità dopo mezzanotte”.

I cittadini della Campania quindi con molta probabilità dovranno fare i conti con un vero e proprio coprifuoco, e rivivranno per alcune ore del giorno un lockdown molto simile a quello istituito lo scorso marzo. In sostanza quindi alle attuali ordinanze che prevedono la chiusura alle ore 23 dei locali, la chiusura delle scuole e l’obbligo di indossare la mascherina ovunque, potrebbe adesso aggiungersi delle nuove restrizioni. La prima riguarderebbe uno stop alla movida, vietando tutte le attività prive i posti a sedere e che lavorano con l’asportato, dal momento che sono causa di assembramenti non giustificati, soprattutto durante gli orari notturni. Il secondo provvedimento invece potrebbe essere introdotto alla fine di ottobre, con l’istituzione di un coprifuoco e di un blocco alla mobilità in vista dei festeggiamenti di Halloween.

Al via le trattative con il Viminale

De Luca si dice pronto ad avviare anche delle trattative con il Viminale, dal momento che se una misura del genere dovesse davvero essere attuata serviranno controlli e sanzioni rigorose". Secondo il governatore infatti chi non indossa le mascherine dovrebbe essere considerato come autore di un reato.

De Luca precisa inoltre, che l’obiettivo della sua amministrazione in questo momento è quello di tenere in piedi 80-90 per cento delle attività economiche, se la gente ci aiuta indossando le mascherine ed evitando uscite irresponsabili di notte. Ci sono esercizi commerciali che pur di guadagnare 200 euro in più una sera danneggiano tutti”, intanto oggi si sono registrati più di 1.200 nuovi contagi in Campania.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories