David Rossi fu omicidio o suicidio? Il giallo della morte dell’ex capo comunicazione di Mps

Quello di David Rossi fu omicidio o suicidio? Le Iene riaprono il caso della morte dell’ex capo comunicazione del Monte dei Paschi di Siena.

David Rossi fu omicidio o suicidio? Il giallo della morte dell'ex capo comunicazione di Mps

Quello di David Rossi fu un omicidio o un suicidio come invece è stato archiviato? Una serie di servizi della trasmissioni Le Iene hanno riacceso le luci sulla morte dell’ex capo comunicazione del Monte dei Paschi di Siena, alimentando tutta una serie di dubbi.

La sera del 6 marzo 2013, nel pieno dello scandalo che ha investito il Monte dei Paschi dei Siena, David Rossi è morto volando dalla finestra del suo studio presso la storica sede dell’istituto.

Gli inquirenti subito archiviarono l’accaduto come un suicidio, riaprendo il caso dopo che la famiglia di Rossi presentò una serie di perizie dove si metteva in discussione che l’ex capo comunicazione di Mps potesse essersi tolto la vita di sua sponte.

A luglio però ecco arrivare la seconda archiviazione, ma sulla vicenda non è calato il silenzio. In un video Luigi Di Maio ha infatti parlato della morte di David Rossi come di uno degli argomenti su cui la commissione d’inchiesta sulle Banche avrebbe dovuto indagare, con anche la trasmissione Le Iene più che mai intenzionata ad andare fino in fondo in questa vicenda dai contorni molto misteriosi.

David Rossi e il Monte dei Paschi di Siena

Classe 1961, David Rossi era un senese purosangue della contrada della Lupa. Dopo essere diventato giornalista pubblicista, è stato prima portavoce dell’ex sindaco di Siena Pier Luigi Piccini per entrare poi con la stessa mansione nella Fondazione Mps al cui vertice c’era Giuseppe Mussari.

Quando dalla Fondazione Mussari viene nominato a capo del Monte dei Paschi di Siena, l’ex presidente dell’Abi volle Rossi con sé anche in questa nuova avventura, nominandolo capo dell’ufficio comunicazione.

Un ruolo questo svolto fino 6 marzo 2013, giorno in cui il corpo senza vita di David Rossi venne ritrovato in un vicolo sotto la finestra del suo ufficio. Erano quelli i giorni caldi dell’inchiesta riguardante il buco Mps a seguito dell’acquisizione della Banca Antonveneta.

Due settimane prima della sua morte Rossi subì una perquisizione a seguito delle indagini. Anche se non era indagato, in quei giorni il dirigente era molto nervoso manifestando anche, attraverso una serie di mail, intenzioni suicide e la voglia di essere sentito al più presto dai magistrati.

Per gli inquirenti David Rossi avrebbe prima scritto alcuni biglietti di addio alla moglie, ritrovati accartocciati nel cestino, prima di posizionarsi con le spalle verso la finestra lasciandosi poi cadere nel vuoto.

Una caduta questa che è stata anche ripresa dalle telecamere di sorveglianza esterne del Monte dei Paschi di Siena, dove si vede il corpo cadere alle ore 19:43 e agonizzare per una ventina di minuti.

Ce ne vorranno poi quasi altri quaranta prima che qualcuno si accorga delle presenza del cadavere per terra, cosa insolita questa per un vicolo che è una traversa di una delle vie più trafficate di Siena.

La famiglia di Rossi fin da subito non ha creduto nel suicidio, con la moglie Antonella Tognazzi che in seguito ha presentato alcune perizie di parte dove di fatto si smentiva l’ipotesi dell’insano gesto, facendo così riaprire le indagini.

Omicidio o suicidio?

Sono le circostanze del suicidio a non quadrare alla famiglia di David Rossi. Tre sono infatti le perizie di parte che andrebbero ad avvalorare l’ipotesi che l’ex capo comunicazione del Monte dei Paschi di Siena non si sia tolto la vita di sua spontanea volontà.

La prima cosa che balza agli occhi sono le numerose ecchimosi riscontrate sul corpo della vittima. In particolare una ferita alla testa prodotta probabilmente da un corpo contundente, lividi allo stomaco e sulle braccia oltre che all’inguine, non sarebbero riconducibili alla caduta visto che l’uomo ha impattato il suolo di schiena.

Anche la modalità del suicidio per i periti non sarebbe plausibile. C’è infatti una ripresa video della caduta, dove si vede Rossi precipitare al suolo di schiena con il volto rivolto verso il muro del palazzo, in cui la traiettoria del corpo non seguirebbe una linea che può essere asserita a una caduta spontanea di un suicida.

La terza perizia poi andrebbe a riguardare i bigliettini che sarebbero stati scritti da David Rossi poco prima di gettarsi: per lo specialista interpellato la calligrafia sarebbe quella di una persona che scrive sotto minaccia.

Poi c’è il mistero dell’uomo che si affaccia nel video telefonando nella via dove è steso al suolo Rossi, senza però dare l’allarme. Sempre nella registrazione in più si vede un oggetto cadere dalla finestra parecchi minuti dopo il volo: per la famiglia della vittima potrebbe essere la cassa dell’orologio di David, che qualcuno avrebbe buttato dalla finestra del suo ufficio.

Anche la testimonianza di una collega di Rossi parlerebbe della porta dell’ufficio dell’uomo che era aperta intorno alle 20, mentre quando la figlia della moglie salirà intorno alle 20:30 assieme a un collega del patrigno questa era chiusa.

Tutti elementi però che non sono stati con ogni probabilità ritenuti sufficienti dalla Procura, visto che a luglio 2017 per la seconda volta ha archiviato la morte come suicidio.

La pista dei festini

Oltre alla famiglia di David Rossi e la trasmissione Le Iene che ha condotto un accurato servizio nel merito, anche il Movimento 5 Stelle ha più volte ribadito di voler andare fino in fondo in questa vicenda.

A riaccendere poi la discussione sulla morte sull’ex capo comunicazione di MPS è anche il libro “Il caso David Rossi”, scritto dal giornalista Davide Vecchi dove vengono elencate tutte le presunte falle dell’inchiesta giudiziaria.

Sempre la trasmissione Le Iene comunque è più volte tornata sulla vicenda. In un servizio è stato intervistato anche il l’ex sindaco di Siena Pierluigi Piccini, che ha rilevato di essere venuto a conoscenza di “festini” alla presenza di importanti personaggi della politica e della magistratura locale e nazionale.

Serate queste che sono state confermate in un secondo servizio della trasmissione da un ragazzo che, in veste di escort, ha ammesso di aver partecipato a questi “festini” riconoscendo tra i partecipanti importanti magistrati e uomini d’affari senesi anche di MPS.

L’intervistato ha anche asserito di non aver mai visto David Rossi partecipare a queste serate, ma soltanto di averlo sentito nominare da alcuni dei partecipanti.

Il sentore delle Iene è che ci sarebbe potuta essere una poca volontà investigativa di andare in fondo alla vicenda Rossi perché, se lo si fosse fatto, ci sarebbe stato il rischio di far emergere uno scandalo sessuale di alto livello.

Alla luce di queste parole la Procura di Genova, competente in materia per ciò che riguarda i colleghi di Siena, ha aperto un fascicolo di inchiesta senza però che al momento siano state paventate ipotesi di reato.

Anche Ranieri Rossi, fratello di David, ospite in una trasmissione televisiva senese ha dichiarato che l’ex capo comunicazione, stando ad alcune rilevazioni della scientifica, potrebbe essere stato appeso fuori dalla finestra e poi fatto precipitare.

Si addensano quindi le nubi che attanagliano questa morte dai contorni molto oscuri, una vicenda che sembrerebbe essere uno dei nuovi Misteri Italiani che spesso hanno scandito la storia recente del nostro paese.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Banca Monte dei Paschi di Siena

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Francesca Caiazzo -

Borsa Italiana: Mps osservata speciale dopo l’Ok a Gacs su tranche senior cartolarizzazione Npl

Borsa Italiana: Mps osservata speciale dopo l'Ok a Gacs su tranche senior cartolarizzazione Npl

Commenta

Condividi

Ufficio Studi Money.it -

Analisi tecnica azioni: MPS in range laterale fra 2,40-2,50 euro, possibili spunti operativi con newsflow odierno

Analisi tecnica azioni: MPS in range laterale fra 2,40-2,50 euro, possibili spunti operativi con newsflow odierno

Commenta

Condividi

Cristiana Gagliarducci

Cristiana Gagliarducci

3 settimane fa

MPS: 3 ipotesi di aggregazione fanno riflettere

MPS: 3 ipotesi di aggregazione fanno riflettere

Commenta

Condividi