Commissione europea: cosa fa, composizione e funzioni

Cos’è la Commissione europea, di cosa si occupa e come è organizzata? Qui tutto quello che c’è da sapere sul funzionamento della Commissione e il ruolo dei Commissari Ue.

Commissione europea: cosa fa, composizione e funzioni

Cosa è la Commissione europea? Quali sono i suoi compiti?

La Commissione europea è una delle principali istituzioni dell’Unione europea, infatti ne è l’organo esecutivo e il promotore dell’iter legislativo.

La Commissione è composta da un membro delegato per ogni Stato membro dell’Ue, chiamato “commissario”, che, una volta designato opera nella massima indipendenza rispetto al Governo che rappresenta. Infatti, la commissione europea ha lo scopo di salvaguardare gli interessi dell’Unione nella sua interezza, superando le singole volontà nazionali.

Le funzioni della Commissione europea sono imprescindibilmente legate a quelle del Parlamento e del Consiglio europeo: la Commissione propone le iniziative legislative e l’adozione degli atti Ue, è responsabile dell’attuazione delle decisioni politiche e gestisce i suoi fondi economici, il tutto sotto la vigilanza degli altri organi dell’Unione europea.

Composizione e struttura

La Commissione europea è formata da 28 commissari, uno per ogni Stato membro, compreso il Presidente interno), scelti dai Governi nazionali tra le personalità più competenti del Paese in ambito di diritto e relazioni internazionali.

All’interno della Commissione ci sono diversi ruoli: i commissari semplici, il Presidente e l’alto rappresentante dell’Unione per la PESC (cioè gli affari esteri e la politica di sicurezza), il quale si occupa anche della vicepresidenza.

Anche se i commissari rappresentano ognuno il proprio Stato di appartenenza, il loro ruolo deve essere super partes, vale a dire che le decisioni prese dalla Commissione devono mirare all’interesse dell’Europa nella sua interezza, senza soffermarsi sulle singole volontà nazionali. Proprio per questo, la Commissione europea viene anche detta “organo di individui”, nel rispetto dell’articolo 17 del Trattato sull’Unione europea che recita:

“I membri della Commissione sono scelti in base alla loro competenza generale e al loro impegno europeo e tra personalità che offrono tutte le garanzie di indipendenza. La Commissione esercita le sue responsabilità in piena indipendenza. I membri della Commissione non sollecitano né accettano istruzioni da alcun governo, istituzione, organo o organismo. Essi si astengono da ogni atto incompatibile con le loro funzioni o con l’esecuzione dei loro compiti.”

La Commissione europea si struttura in diverse Direzioni Generali (che grosso modo equivalgono ai ministeri degli ordinamenti statali), divisi a loro volta in direzioni ed unità. Ogni commissario dirige una determinata Direzione Generale e ne cura le proposte legislative e le altre iniziative.

Le funzioni

La Commissione europea è l’istituzione centrale dell’Ue, infatti, è molto più che un semplice organo esecutivo in quanto non solo delinea l’indirizzo politico dell’Ue ma ha anche il compito di promuovere l’attività legislativa.

Cerchiamo di elencare in modo schematico tutte le funzioni della Commissione:

  • gestisce le politiche dell’Unione stabilendo le priorità;
  • assegna i finanziamenti agli Stati membri e ne controlla l’utilizzo e la destinazione;
  • assicura il rispetto della legislazione dell’Ue (insieme alla Corte di giustizia dell’Unione europea);
  • rappresenta l’Ue sulla scena internazionale e negozia gli accordi internazionali.

Inoltre la Commissione europea ha il potere di sanzionare gli stati membri che non adempiono obblighi stabiliti e per i ritardi nell’approvazione delle leggi in recepimento delle direttive comunitarie.

Processo decisionale

Tutto il processo decisionale dell’Unione europea si basa sulla responsabilità collettiva dei commissari. Ogni membro ha lo stesso peso e lo stesso potere decisionale, sono inoltre ugualmente responsabili di tutte le scelte prese e non hanno poteri decisionali individuali.

Le riunioni della Commissione si tengono almeno una volta la settimana nella sede di Bruxelles o in quella di Strasburgo. Tutte le sedute si tengono a porte chiuse e sono riservate, ma gli ordini del giorno delle sedute ed i verbali prodotti sono disponibili per la consultazione sul sito istituzionale.

La Commissione svolge le funzioni che abbiamo sopra elencato in maniera congiunta, stilando un piano operativo che inizia dai progetti ritenuti prioritari. In linea generale, tutte le decisioni sono adottate con il consenso del collegio, ma possono anche avvenire delle vere e proprie votazioni. In tal caso la decisione viene presa quando viene raggiunta la maggioranza semplice (la metà più 1 dei componenti).

Il Presidente della Commissione ha un compito peculiare: egli definisce l’indirizzo politico della Commissione e permette ai singoli commissari di decidere congiuntamente gli obiettivi strategici per delineare il programma di lavoro annuale.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Commissione Europea

Argomenti:

Commissione Europea

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.