Coronavirus a Roma: scuole, università chiuse, contagi e novità

Coronavirus a Roma: scuole chiuse, corsi universitari sospesi ed eventi annullati. Tutte le novità sui contagi nel Lazio e le ordinanze di Regione e Campidoglio per arginare la diffusione dell’epidemia.

Coronavirus a Roma: scuole, università chiuse, contagi e novità

Coronavirus: anche Roma verso scuole e università chiuse fino al 15 marzo se arriverà la conferma ufficiale del Miur, attesa questo pomeriggio.

La possibile chiusura delle scuole, delle università, dei musei e l’annullamento degli eventi a Roma è tornata a essere argomento di discussione da qualche dopo l’aumento di casi di coronavirus registrati in città e in provincia. La decisione di chiudere le scuole a Roma e nel Lazio sarà presa solo in accordo col governo. È circolata anche l’ipotesi di anticipare le vacanze di Pasqua di qualche giorno.

Nonostante i casi registrati, a Roma non c’è un focolaio di coronavirus: i pazienti sono importati o legati ai focolai lombardi e veneti, come i due vigili del fuoco in sorveglianza nella caserma di Capannelle, il dipendente Rai rientrato da una trasferta e risultato positivo al test, e una donna di Fiuggi (Frosinone) che era stata nel Nord Italia. Nessuna delle persone contagiate è residente a Roma e non ci sono casi autoctoni né nella Capitale né nella regione.

Quanti casi di coronavirus a Roma? Le zone del contagio

La mappa del contagio in Italia interessa anche il Lazio e Roma, anche se in maniera molto minore e non autoctona rispetto ad altre zone del Centro e Nord Italia.

Nella giornata di oggi una donna è stata trovata positiva al Covid 19 al Campus Bio-medico della Capitale, ed è stata trasferita allo Spallanzani con febbre e polmonite. Al momento l’Istituto Lazzaro Spallanzani conta 56 ricoverati per coronavirus, alcuni dei quali provenienti dalla provincia di Roma. Le condizioni dei pazienti sono stabili

La paziente si aggiunge ai 15 casi positivi al test nel Lazio registrati ieri. Tra questi, la coppia cinese di Wuhan guarita ma ancora allo Spallanzani, la famiglia di Fiumicino (padre, madre e figlia), il poliziotto di Torvaianica ricoverato, la moglie, i due figli e la cognata in isolamento domiciliare a Pomezia, dove è chiuso il liceo Pascal.

Le autorità stanno facendo chiarezza sull’origine del contagio nella regione ricostruendo tutti gli spostamenti e i contatti dell’agente di polizia. Stando alle ricostruzioni, la figlia sarebbe stata contagiata al Forum di Assago al concerto dei Jonas Brothers del 14 febbraio. Il 50enne di Torvaianica di base al Commissariato di Spinaceto si è recato in un primo momento al pronto soccorso del Policlinico di Tor Vergata, poi è arrivato al Policlinico Gemelli in ambulanza e ora è allo Spallanzani. A seguito dell’indagine epidemiologica, sono state richiamate 98 persone che hanno avuto accesso al pronto soccorso di Tor Vergata e potrebbero essere venute a contatto con il paziente. Sono risultate tutte negative ai test.

Coronavirus Roma e Lazio: scuole chiuse e corsi sospesi all’Università

Al momento a Roma e provincia non è prevista la chiusura di scuole, università o altre attività per via del virus. Si attende la decisione ufficiale del governo sulla sospensione delle lezioni e dei corsi su tutto il territorio fino al 15 marzo.

L’unico istituto scolastico che è stato chiuso in via precauzionale è il liceo Pascal di Pomezia, poiché frequentato da uno dei figli del poliziotto di Torvaianica. “Tutti i ragazzi, i genitori e gli insegnanti della classe 3C del Pascal sono stati contattati dall’Asl, risultano tutti asintomatici e sono stati posti in sorveglianza domiciliare. Inoltre sono in corso i contatti con i medici di medicina generale delle famiglie per informarli dell’evoluzione. È stato inoltre contattato il maestro di pianoforte anche lui asintomatico e posto in sorveglianza domiciliare”.

Nessun provvedimento ministeriale o regionale è stato preso per altre scuole romane.

Per quanto riguarda le università, la Regione Lazio ha disposto la sospensione delle lezioni del Corso di Laurea in Informatica dell’Università La Sapienza (canale A-L) poiché frequentato dall’altra figlia dell’agente contagiato.

Oggi l’Università della Tuscia ha inviato comunicazione agli studenti relativa alla sospensione delle attività dell’ateneo dalle ore 14.00 di oggi fino a domenica 15 marzo compresa poiché una studentessa e un docente sono risultati positivi al tampone.

Infine, all’istituto francese Chateaubriand di Roma è scattata la quarantena (anche) per gli studenti che provengono da Lombardia e Veneto. L’istituto conta 1500 studenti dalla materna al liceo e al momento è chiuso per la pausa invernale. Le lezioni ricominceranno lunedì prossimo, tranne che per i ragazzi che provengono da Lombardia, Veneto, Cina, Giappone, Singapore e Corea del Sud, che non potranno rientrare a scuola fino alla fine della quarantena di due settimane.

Roma coronavirus: musei aperti o chiusi?

Se il 1 marzo il Ministero dei Beni Culturali ha annullato l’iniziativa dei musei gratis la prima domenica del mese, non è stata data comunicazione di ulteriori chiusure di musei, parchi archeologici e monumenti a Roma e dintorni a causa del coronavirus in Italia. Le aperture, le iniziative e le mostre in programma a Roma, quindi, non subiscono variazioni. Modifiche, invece, per le manifestazioni sportive: annullata la mezza maratona RomaOstia 2020 in programma l’8 marzo, il Comune di Roma sta valutando il da farsi per la Maratona di Roma del 29 marzo, l’Appia Run e la Formula E del 4 aprile.

Gli unici avvisi del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo relativi al coronavirus riguardano le norme sul turismo contenute nel decreto approvato dal Consiglio dei Ministri: sospensione dei versamenti, dei contributi previdenziali e delle ritenute fiscali per agenzie di viaggio e turismo, tour operator e imprese ricettive di tutta Italia;rimborso per viaggi ed eventi annullati.

Nel frattempo la Regione Lazio ha comunicato la riapertura della chiesa San Luigi dei Francesi, chiusa per misura precauzionale sabato dopo che un prete della chiesa al suo ritorno dall’Italia è stato ricoverato a Parigi perché positivo al coronavirus.

Nessuna ordinanza regionale o comunale per quanto riguarda la chiusura preventiva di negozi, attività commerciali e locali: eventuali chiusure per emergenza coronavirus a Roma sono a discrezione dei gestori. Ad esempio, è dell’ultima ora la notizia che il famoso ristorante cinese Hang Zhou (per tutti “Sonia”) nel quartiere Esquilino chiude per due mesi a causa della psicosi virus.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Coronavirus

Argomenti:

Roma Virus Coronavirus

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.