Coronavirus, Ricciardi chiede il lockdown per Napoli e Milano: la risposta dei due sindaci

Walter Ricciardi chiede la messa in lockdown di Milano e Napoli, a causa dell’altissima circolazione del coronavirus in queste città. Ma cosa ne pensano i sindaci Sala e De Magistris?

Coronavirus, Ricciardi chiede il lockdown per Napoli e Milano: la risposta dei due sindaci

Il consigliere del ministero della Salute, Walter Ricciardi, da diversi giorni spinge il Governo, affinché prenda misure restrittive drastiche contro la crescita preoccupante di casi positivi al coronavirus in Italia. Il DPCM del 24 ottobre 2020 è stato ritenuto da lui insufficiente, oggi 27 ottobre ha addirittura affermato che è necessario proclamare lo stato di lockdown a Milano e Napoli.

Walter Ricciardi chiede il lockdown per Napoli e Milano, asserendo che qualsiasi persona può contrarre il COVID-19 entrando in un bar, in un ristorante, o viaggiando in un mezzo di trasporto pubblico, o ancora frequentando un cinema, un teatro o qualunque altro spazio al chiuso, in quanto la circolazione del coronavirus in queste due città italiane è molto alto.

Deve essere un lockdown mirato, dunque, Ricciardi sostiene che non serve in altre zone del Paese. Tuttavia, servirebbero altre restrizioni nel resto d’Italia, il consulente di Roberto Speranza indica che la chiusura delle scuole, un’applicazione più ampia dello smart working, intervenire sul trasporto pubblico, sono misure che ridurrebbero il contagio, rispettivamente del 15%, 13% e 7%, come riporta il portale tg24.sky.it.

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala, rispetto all’allarme lanciato da Ricciardi, prende tempo. Al momento, non ritiene che si possa ricorrere a un lockdown nel capoluogo meneghino, senza valutare prima, l’effetto delle misure restrittive imposte dal DPCM del 24/10/2020. Più o meno sulla stessa linea, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, ospite della trasmissione pomeridiana Tagadà su La7.

Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, afferma che non ci sono le condizioni per un lockdown a Milano, anche se non arrivano buone notizie dalla strutture sanitarie, anzi. Guido Bertolino, responsabile del Coordinamento COVID-19, sostiene la situazione nei pronto soccorso lombardi è drammatica, condizione simile in molte altre regioni italiane. Come Ricciardi, anche Bertolino crede che le recenti misure prese dal Governo siano insufficienti.

Non si è ancora espresso sulle dichiarazioni di Ricciardi, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, è stato proprio lui a chiedere al Governo, un lockdown nazionale. Ma cosa ne penserà di una chiusura totale solo per Napoli? Recentemente, ha anche dichiarato che vanno prese decisioni a livello italiano, non locale. Quindi, non è affatto scontato che decida di raccogliere l’invito di Walter Ricciardi.

In particolare a Milano e Napoli, sono in corso da giorni manifestazioni e proteste contro il DPCM del 24 ottobre 2020, che penalizza soprattutto bar e ristoranti, ma anche cinema e teatri. Un’eventuale decisione che preveda la messa in lockdown delle due metropoli italiane, oltre a mettere in ginocchio le attività economiche, potrebbe provocare rivolte sociali davvero farti e pericolose.

Argomenti:

Coronavirus

Iscriviti alla newsletter

Money Stories