Coronavirus, l’allarme dell’ONU: “Rischio milioni di morti e recessione record”

Il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha parlato di milioni di morti per il coronavirus se si lascerà diffondere il virus in maniera incontrollata, dando per certa anche una recessione globale record.

Coronavirus, l'allarme dell'ONU: “Rischio milioni di morti e recessione record”

Il coronavirus adesso sta spaventando il mondo intero. Se in Italia i numeri dell’ultimo bollettino sono drammatici, tanto che il premier Giuseppe Conte è pronto a varare nuove misure restrittive, anche negli altri Paesi specie in quelli del Vecchio Continente si è registrata una pericolosa impennata di contagi.

Con più di 100.000 casi in totale l’Europa adesso è il continente dove c’è il numero più alto di positivi al coronavirus, a causa della grande emergenza in Italia ma anche per l’aumento dei contagi in Spagna e Germania.

Se la Cina ormai non sta quasi più facendo registrare nuovi casi, con Pechino che lentamente sta allentando la morsa restrittiva nella provincia di Hubei, la situazione rimane molto critica in Iran ma anche Stati Uniti e Australia si stanno preparando al peggio.

In questo scenario di emergenza globale, l’ONU ha voluto sottolineare tutta la sua preoccupazione per la pandemia in corso parlando di possibili milioni di morti e di una recessione globale da record che appare certa.

Coronavirus, per l’ONU si rischiano milioni di morti

In questo momento così delicato ma anche inedito per la comunità mondiale chiamata a fare i conti con la pandemia in atto, in videoconferenza con i giornalisti anche il segretario generale dell’ONU Antonio Guterres ha lanciato il proprio appello affinché tutti i Paesi adottino misure per contrastare il coronavirus.

Siamo di fronte a una crisi sanitaria globale - ha voluto sottolineare Guterres dal Palazzo di Vetro - diversa da qualsiasi altra nella storia di 75 anni delle Nazioni Unite, che sta infettando l’economia globale”.

Questa pandemia però oltre all’emergenza sanitaria provocherà anche forti danni all’economia, tanto che il segretario generale ha parlato di “una recessione globale, forse di dimensioni record” che sarebbe quasi una certezza.

Se lasciamo che il virus si diffonda come un incendio - è stato il monito di Antonio Guterres - specialmente nelle regioni più vulnerabili del mondo, ucciderà milioni di persone”.

Anche se al momento è l’Europa il continente più colpito, l’attenzione dell’ONU è quindi molto alta in Africa dove gli effetti del virus potrebbero essere ancor più devastanti.

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su ONU

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.