Consob: Mario Nava lascia per incompatibilità con il ruolo nella Commissione Europea

Mario Nava lascia la carica di presidente Consob per incompatibilità con il ruolo in Commissione europea. Il governo aveva ripetutamente chiesto la sua testa

Consob: Mario Nava lascia per incompatibilità con il ruolo nella Commissione Europea

Mario Nava si è dimesso dalla presidenza della Consob, accettata soltanto lo scorso 16 aprile.

Una scelta già scontata, secondo alcuni osservatori, date le pressioni a lungo esercitate dal governo sull’ormai ex presidente.

Le ripetute critiche di M5s e Lega hanno trovato ragion d’essere nell’incompatibilità della funzione ricoperta in Consob con i legami di Nava con la Commissione Europea.

Le discussioni sono sorte nel momento in cui l’economista cinquantaduenne, a tutti gli effetti funzionario europeo, è giunto in Consob «in distacco» e non «fuori ruolo» come previsto invece dalla legge istitutiva della Commissione.

“Nava, in quanto dipendente di un’istituzione sovranazionale, è incompatibile con la presidenza di un’autorità indipendente italiana, il cui ruolo è quello di garantire l’ordinato funzionamento del mercato finanziario nazionale. I poteri estremamente penetranti attribuiti a questa autorità impongono la massima attenzione nell’evitare situazioni di potenziale conflitto di interesse.”

Così si erano espressi i capigruppo di M5S e Lega di Camera e Senato in una nota.

Nava lascia la Consob: il rammarico della Commissione

Le dimissioni di Nava dalla Consob sono state accettate in occasione di una riunione convocata d’urgenza diverse ore fa. Non si esclude, però, che la Commissione abbia comunque chiesto all’ormai ex presidente di optare per l’aspettativa, una strada pensata per «aggirare» l’incompatibilità tra i due ruoli ricoperti.

Il rammarico è stato messo trascritto nero su bianco dalla stessa Consob che, in una nota da poco pubblicata, ha confermato di aver preso atto dell’irrevocabilità delle dimissioni di Mario Nava, ha ribadito la loro accettazione ed ha concluso con un elogio nei confronti del presidente.

“La Commissione ha preso atto della irrevocabilità della decisione, ha accettato le dimissioni con decorrenza da oggi e ne ha dato comunicazione al Presidente del Consiglio dei Ministri. La Commissione esprime rammarico per la decisione del Presidente Nava e gratitudine e apprezzamento per il lavoro sin qui svolto”,

si legge nella nota della Consob.

I commenti del governo

Sulle dimissioni di Mario Nava si è espresso anche Luigi Di Maio su Facebook:

Il vicepresidente del Consiglio ha anche promesso agli italiani che al posto di Nava sarà nominato in Consob un servitore dello Stato e non della finanza.

Sulle dimissioni anche il leghista Claudio Borghi, che dopo aver ringraziato l’ex presidente per il lavoro svolto fino ad ora ha assicurato che sarà presto nominata una nuova figura di altissimo profilo.

Caso Nava: solo una questione politica?

Dopo i commenti di Consob ed esponenti politici non si è fatta attendere neanche la replica del diretto interessato che ha parlato di una questione puramente politica, un segnale di scarso gradimento (per utilizzare le sue stesse parole) che limita l’operato della Commissione.

“La questione legale della mia posizione amministrativa è stata decisa e validata da ben quattro istituzioni, Commissione europea, Presidenza del Consiglio, Presidenza della Repubblica e Corte dei Conti, e non necessita miei commenti ulteriori. La questione è quindi solo politica...

La richiesta di dimissioni per “sensibilità istituzionale” da parte dei quattro capigruppo di Camera e Senato dei due partiti di maggioranza sono un segnale chiaro e inequivocabile di totale non gradimento politico. Il non gradimento politico limita l’azione della Consob in quanto la isola e non permette il raggiungimento degli obiettivi sopra ricordati.”

In seguito alle dimissioni di Nava e in attesa di novità, la presidenza della Consob sarà assunta da Anna Genovese, che aveva già gestito la successione di Giuseppe Vegas.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Mario Nava

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.