Concorso funzionario esperto tecnico, 1.270 posti: requisiti, prove e materie nel bando

Giorgia Bonamoneta

15 Ottobre 2021 - 22:59

condividi

Indetto concorso pubblico per la ricerca di 1.270 figure. Tra queste si cercano funzionari esperti tecnici. Il concorso scade il 15 novembre. Ecco come candidarsi.

Concorso funzionario esperto tecnico, 1.270 posti: requisiti, prove e materie nel bando

È previsto un concorso pubblico per il reclutamento a tempo determinato di 2.022 posti per svariate categorie di personale non dirigenziale. Nello specifico sono aperti 1.270 posti per funzionario esperto tecnico.

Il termine ultimo per inviare la domanda di partecipare è il 15 novembre, entro le ore 14. La domanda deve essere inviata tramite modulo elettronico (SPID) e dopo il pagamento della quota di partecipazione di 10 euro.

È prevista una prova scritta di selezione per ogni tipologia di figura ricercata e sarà redatta una diversa graduatoria. A parità di merito, come in altri concorsi, sarà data precedenza ai mutilati di guerra, agli orfani di guerra o per il servizio pubblico o privato.

Concorso per funzionario esperto tecnico: competenze

Per il ruolo di funzionario esperto tecnico (codice FT/COE) si ricercano figure con competenze in materia di supporto e progettazione tecnica, esecuzione di opere e interventi pubblici e gestione dei procedimenti legati alla loro realizzazione.

Il totale dei posti disponibili sono 1.270 posti, così suddivisi:

  • 116 unità nella Regione Abruzzo;
  • 53 unità nella Regione Basilicata;
  • 168 unità nella Regione Calabria;
  • 287 unità nella Regione Campania;
  • 31 unità nella Regione Molise;
  • 197 unità nella Regione Puglia;
  • 164 unità nella Regione Sardegna;
  • 234 unità nella Regione Sicilia.

Concorso per funzionario esperto tecnico: competenze: requisiti per l’ammissione

Per partecipare al concorso pubblico bisogna possedere i requisiti previsti entro la data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda e mantenerli fino all’assunzione.

Oltre a essere cittadini italiani o di un altro Stato membro dell’Unione europea e non avere meno di 18 anni, bisogna essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:

laurea triennale in:
Beni culturali; Tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; Ingegneria civile e ambientale; Scienze dell’architettura; Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale; Scienze e tecniche dell’edilizia; Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura; Scienze geologiche.

laurea magistrale in: Conservazione dei beni architettonici e ambientali; Conservazione e restauro dei beni culturali; Ingegneria civile; Ingegneria dei sistemi edilizi; Ingegneria della sicurezza; Architettura del paesaggio; Architettura e ingegneria edile-architettura; Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale; Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio; Scienze e tecnologie geologiche; Scienze geofisiche; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Ingegneria gestionale.

Bisogna anche dimostrare di avere l’idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni, il godimento dei diritti civili e politici, non essere stati esclusi dall’elettorato attivo o licenziati da un impiego statale.

I candidati sono tutti ammessi con riserva e in seguito saranno svolti i controlli, soprattutto per quanto riguarda le condanne penali.

Concorso per funzionario esperto tecnico: modalità della prova

Il concorso prevede una prova scritta distinta per ogni figura ricercata, per quella di funzionario esperto tecnico sono previste 40 domande con risposta a scelta multipla.

Il tempo per completare la prova è di 60 minuti e il punteggio massimo è di 30 punti, anche se per essere superata basta una votazione di 21/30. A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:

  • risposta esatta: + 0,75 punti;
  • mancata risposta: 0 punti;
  • risposta errata: -0,2 punti.

Le conoscenze richieste in questa fase (di cui non è prevista una banca dati) sono legate alla lingua inglese e alle tecnologie informatiche, in scienza e tecnica delle costruzioni e la sezione di legislazione in materia edilizia e urbanistica.

Concorso per funzionario esperto tecnico: graduatoria finale

La graduatoria finale di merito sarà infine pubblicata sul sito del
Dipartimento della funzione pubblica della Presidenza del Consiglio dei ministri, sul sistema «Step-One
2019» che viene aperto a tutti i partecipanti dopo il pagamento della quota di partecipazione al concorso e sul sito http://riqualificazione.formez.it.

Iscriviti a Money.it