Concorso Procuratore dello Stato 2016: bando, domanda, requisiti

Fiammetta Rubini

5 Agosto 2016 - 10:01

condividi

È uscito il bando per 10 posti a Procuratore dello Stato: ecco tutte le info su come fare domanda, requisiti, prove e scadenze.

Concorso Procuratore dello Stato 2016: bando, domanda, requisiti

Concorso procuratore dello Stato: il bando 2016 per partecipare è stato pubblicato. Quali sono i requisiti richiesti e come fare per accedere all’esame? In cosa consistono le prove da superare ed entro quando si può fare domanda? Di seguito potete trovare tutte le informazioni utili per partecipare al concorso da procuratore dello Stato 2016 e consultare il bando pubblico.

L’Avvocatura dello Stato ha aperto 10 posizioni per procuratore, a cui si può accedere solo ed esclusivamente tramite concorso pubblico per esami.

Il bando di Concorso 10 posti Procuratore dello Stato è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale 4a Serie speciale n.60 il 29 luglio 2016, e tutti coloro che vogliono candidarsi alla posizione possono farlo entro le ore 23.59 del giorno 27 settembre 2016.

La domanda di partecipazione al bando dovrà essere spedita per via telematica con allegato il documento di identità. I candidati dovranno poi sostenere l’esame che consiste in 3 prove scritte e una prova orale. Per fare domanda al concorso di Procuratore dello Stato 2016, però, bisogna essere in possesso, alla data di scadenza del bando, di determinati requisiti, che vi riportiamo qui di seguito nel dettaglio.

A parità di punteggio e di requisiti, avrà la precedenza il candidato che ha già svolto il periodo di praticantato presso l’Avvocatura dello Stato. Ecco le cose da sapere per candidarsi.

Bando Concorso Procuratore dello Stato 2016: requisiti

I requisiti per essere ammessi al concorso per 10 posti di procuratore dello Stato 2016 sono i seguenti:

  • cittadinanza italiana
  • esercizio dei diritti civili e politici
  • condotta incensurabile
  • laurea specialistica in giurisprudenza o laurea magistrale in giurisprudenza o laurea in giurisprudenza conseguita con il vecchio ordinamento (4 anni)
  • età non superiore a 35 anni
  • essere fisicamente idonei all’impiego
  • posizione regolare nei confronti del servizio di leva nel caso in cui vi sia stato chiamato.

Non possono accedere al concorso i candidati che abbiano già provato il concorso a procuratore dello Stato per due volte con esito negativo.

Bando Concorso Procuratore dello Stato 2016: come fare domanda

La domanda di partecipazione al bando deve essere inviata esclusivamente per via telematica. Per prima cosa è richiesta la registrazione al sito www.avvocaturastato.it sezione “Concorsi”, in cui occorre inserire codice fiscale, indirizzo di posta elettronica e password.

Una volta che la registrazione è andata a buon fine, il candidato deve redigere la domanda di partecipazione al concorso compilando i campi della scheda dati (FORM) disponibile fino alla scadenza del bando. La domanda di partecipazione prodotta dal sidtema deve essere poi stampata e firmata in calce e va allegata una fotocopia del documento di identità. Il tutto deve essere scansionato e salvato in formato pdf. Per completare la procedura bisogna caricare il file dal link predisposto sul portale.

Inoltre nella domanda bisognerà indicare i dati di versamento di 15,00€ effettuato per le spese di segreteria. Il versamento può essere effettuato tramite bonifico bancario o postale alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Roma. Tutte le informazioni e i dettagli sono riportati sul bando.

Bando Concorso Procuratore dello Stato 2016: prova scritta e orale

L’esame di accesso alla qualifica di procuratore dello Stato 2016 consiste in 3 prove scritte e una prova orale. Le prove scritte hanno una durata di 8 ore ciascuna e prevedono:

  • lo svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto penale e/o di procedura penale;
  • lo svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto penale e/o di procedura penale;
  • lo svolgimento di un tema teorico-pratico di diritto amministrativo sostanziale e/o processuale.

Durante le prove scritte è consentito l’uso di codici, leggi e decreti dello Stato non annotati; Corpus Iuris e Istituzioni di Gaio con semplici annotazioni relative a varianti di lezioni. I testi andranno consegnati il giorno prima con apposti in copertina i dati anagrafici del candidati.

La prova orale verterà sulle materie indicate per le prove scritte ma anche su diritto costituzionale, internazionale privato, comunitario, tributario, del lavoro ed elementi di informatica giuridica.

Accede alla prova orale chi ha superato ogni prova scritta con un punteggio di almeno 6/10. A parità di punteggio avrà la precedenza chi ha svolto il periodo di pratica forense presso l’Avvocatura dello Stato (in questo caso i concorrenti che abbiano superato la prova orale devono far pervenire entro i 15 giorni successivi eventuali titoli e documentazione che dimostrino il diritto ad avere la precedenza).

Le prove si terranno a Roma e provincia. Data, ora e luogo delle prove verranno comunicati il 4 novembre 2016 tramite un avviso speciale pubblicato in Gazzetta Ufficiale. I nomi dei candidati ammessi all’esame non saranno pubblicati e non verrà data loro nessuna comunicazione. Chi non ha notizia dell’esclusione al concorso dovrà quindi presentarsi presso la sede e nel giorno indicati in GU.

Qui di seguito il bando del Concorso Procuratore dello Stato 2016 con scadenza il 27 settembre 2016:

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO