Concorsi Ministero della Giustizia, Amministrazione penitenziaria: bandi per 50 nuove assunzioni

Ministero della Giustizia, indetti nuovi concorsi per diversi ruoli nel Dipartimento Amministrazione Penitenziaria. Tutto quello che c’è da sapere.

Concorsi Ministero della Giustizia, Amministrazione penitenziaria: bandi per 50 nuove assunzioni

Il Ministero della Giustizia ha indetto sei nuovi concorsi pubblici per il reclutamento di 50 figure professionali da inserire all’interno del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.

In particolare la ricerca è estesa ad Architetti, Ingegneri e figure amministrativo – contabili.

Tutti i candidati verranno assunti a tempo indeterminato.

Di seguito tutto quello che c’è da sapere sui ruoli ricercati, i requisiti richiesti e come presentare domanda.

Concorsi Ministero della Giustizia, Amministrazione Penitenziaria: posti disponibili e requisiti

I concorsi indetti dal Ministero della Giustizia per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria sono sei, e mirano a selezionare le seguenti figure professionali:

1) 2 posti per il ruolo di Funzionario tecnico – Architetto
I requisiti richiesti, in questo caso, sono i seguenti:

  • laurea magistrale o laurea specialistica in Architettura del paesaggio e Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale, laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, laurea specialistica in Architettura e ingegneria civile-edile o laurea triennale in Scienze dell’architettura, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Architetto; iscrizione all’ordine degli Architetti.

2) 35 posti per il ruolo di Funzionario contabile (di cui il 30% riservato al personale del Ministero)

I requisiti richiesti sono:

  • diploma di laurea in Economia e commercio, laurea magistrale o laurea specialistica in Scienze dell’economia, Scienze economico-aziendali, laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Scienze economiche.

3) 3 posti per il ruolo di Funzionario tecnico – Ingegnere elettronico (anche in questo caso è prevista la riserva del 30% dei posti al personale del Ministero)

I requisiti richiesti sono:

  • laurea magistrale o specialistica in Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione o laurea triennale in Ingegneria industriale, Scienze e tecnologie informatiche;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
  • iscrizione all’ordine degli Ingegneri.

4) 3 posti per il ruolo di Funzionario tecnico – Ingegnere elettrotecnico (il 30% dei quali è riservato al personale del Ministero appartenenti alla II area funzionale)

I requisiti richiesti sono:

  • diploma di laurea in Ingegneria, laurea magistrale o laurea specialistica in Ingegneria dell’automazione, Ingegneria delle telecomunicazioni, Ingegneria elettrica, Ingegneria elettronica o laurea specialistica in Ingegneria della sicurezza;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
  • iscrizione all’ordine degli Ingegneri.

5) 5 posti per il ruolo di Funzionario tecnico – Ingegnere meccanico (il 30% dei quali da assegnare al personale del Ministero appartenenti alla II area funzionale)

I requisiti richiesti sono:

  • diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o specialistica in Ingegneria gestionale e Ingegneria meccanica o laurea triennale in Ingegneria industriale o Scienze e tecnologie fisiche;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere;
  • iscrizione all’ordine degli Ingegneri.

6) 2 posti per il ruolo di Funzionario tecnico – Ingegnere strutturista

I requisiti richiesti sono:

  • diploma di laurea in Ingegneria o laurea magistrale o laurea magistrale in Architettura e ingegneria edile-architettura, Ingegneria civile, Ingegneria dei sistemi edilizi, Ingegneria per l’ambiente e il territorio, Scienza e ingegneria dei materiali o laurea magistrale in Ingegneria della sicurezza o laurea triennale in Ingegneria civile e ambientale, Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, Scienze e tecniche dell’edilizia;
  • abilitazione all’esercizio della professione di Ingegnere; iscrizione all’ordine degli ingegneri.

Concorsi Ministero della Giustizia, Amministrazione Penitenziaria: selezione e domande

I candidati verranno selezionati sulla base di due prove scritte e una orale che verteranno sulle materie elencate nei bandi. Qualora il numero degli iscritti ai concorsi superasse le 1000 unità, potrebbe essere inserita una prova preselettiva.

Tutti gli interessati ai concorsi indetti dal Ministero della Giustizia possono presentare la propria domanda attraverso l’apposito form online messo a disposizione sulla pagina dedicata del sito del Ministero, da cui è possibile consultare anche i bandi.

Le domande dovranno pervenire entro il termine del 1 febbraio 2018.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Commenti:

Prova gratis le nostre demo forex

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Potrebbero interessarti

Stefania Manservigi -

Concorso Ministero dei Trasporti, bando per 148 Ingegneri da assumere a tempo indeterminato

Concorso Ministero dei Trasporti, bando per 148 Ingegneri da assumere a tempo indeterminato

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

2 settimane fa

Concorso scuola per docenti con 3 anni di servizio, anteprima decreto: requisiti, prove e novità

Concorso scuola per docenti con 3 anni di servizio, anteprima decreto: requisiti, prove e novità

Commenta

Condividi

Simone Micocci

Simone Micocci

3 settimane fa

Concorso Polizia 2018 concluso? Graduatoria finale domani in Gazzetta Ufficiale

 Concorso Polizia 2018 concluso? Graduatoria finale domani in Gazzetta Ufficiale

Commenta

Condividi