Come trasferire l’assicurazione su una nuova auto?

Quando si acquista una nuova vettura si potrà risparmiare molto trasferendo la vecchia polizza sulla nuova auto; questo però sarà concesso dalla compagnia assicurativa solo al verificarsi di determinate condizioni.

Come trasferire l'assicurazione su una nuova auto?

Se si è acquistata da poco una nuova auto e si vuole passare l’assicurazione già attiva sulla macchina vecchia direttamente su quella nuova bisogna verificare che alcune condizioni siano in corso di validità.

Una prima distinzione da fare ad esempio è tra passaggio di una polizza su veicolo con il medesimo proprietario e quello su vettura con proprietario diverso rispetto alla vecchia polizza.

Nel primo caso il passaggio avverrà senza alcun intoppo mentre nel secondo la procedura da seguire per risparmiare è più complessa. Ad ogni modo è bene informarsi prima di spendere inutilmente soldi per una nuova assicurazione.

Trasferimento polizza

Innanzitutto per effettuare il passaggio della polizza è necessario che si verifichi una delle seguenti condizioni:

  • vendita del veicolo;
  • demolizione;
  • furto (in tal caso bisogna essere muniti della denuncia di furto);
  • certificato di cessazione della circolazione;
  • esportazione all’estero del veicolo o consegna in conto vendita.

Partendo dal presupposto che ogni compagnia assicurativa ha le proprie politiche e regole interne per il trasferimento delle polizze, è comunque possibile tracciare delle linee generali per il trasferimento.

Potremo quindi capire quali siano i passaggi da compiere e quali documenti siano necessari per sbrigare la pratica. I documenti richiesti ai fini del trasferimento sono i seguenti:

  • prova o atto dell’alienazione dell’auto per i casi sopra citati;
  • carta verde;
  • certificato o contrassegno assicurativo della vecchia auto;
  • libretto del veicolo su cui si vuole spostare la polizza.

Passaggio allo stesso proprietario

Se si decide di trasferire la polizza della vecchia auto a una macchina nuova senza variazione del proprietario la procedura è semplicissima: basta comunicarlo alla propria compagnia assicurativa e il gioco è fatto.

Bisognerà quindi solo dimostrare di non essere più proprietari del veicolo alienato e la classe di merito non subirà variazioni.

Nel caso in cui invece si volesse cambiare compagnia la polizza potrebbe subire modifiche: la classe universale acquisita e certificata nell’attestato di rischio resta invariata mentre potrà subire modifiche il sistema di classi di merito interne praticato da ciascuna impresa assicurativa. Per maggiori informazioni si consiglia di visionare sul contratto Rca le condizioni generali e il fascicolo informativo.

Trasferimento a proprietario diverso

Nel caso in cui invece si voglia procedere a trasferimento dell’assicurazione su una vettura con proprietario diverso da quella precedente le cose cambiano. In tal caso infatti il trasferimento non è consentito perché il premio totale viene calcolato anche sul rischio relativo alla persona. Cosa fare dunque per risparmiare se in famiglia fa ingresso una nuova auto o una nuova moto?

Innanzitutto si può procedere alla disdetta dell’assicurazione e poi richiedere il risarcimento della polizza non goduta sulla vecchia auto; inoltre dal 2013 con l’entrata in vigore della Legge Bersani tutti gli appartenenti allo stesso nucleo familiare possono ereditare la classe di merito più favorevole presente all’interno della propria famiglia. L’importante in questo caso è che:

  • il soggetto da cui si intende ereditare la classe sia presente nello stato di famiglia;
  • che l’auto o la moto nuove o usate vengano assicurate per la prima volta.

In questo modo il soggetto a cui la classe di merito viene trasmessa può ereditare anche una 1° classe, la più economica, portando un notevole beneficio al bilancio familiare.

Iscriviti alla newsletter "Lavoro" per ricevere le news su Polizza assicurativa

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.