Chi è Stephan Winkelmann, presidente di Bugatti e Lamborghini

Giorgia Bonamoneta

07/06/2021

16/06/2021 - 10:00

condividi

Stephan Winkelmann è il nome e il volto dietro due importanti marchi di automobili sportive e di lusso: Lamborghini e Bugatti. Dopo la gavetta sotto Mercedes-Benz e il ruolo per Fiat nel settore commerciale, è approdato nella lussuosa Lamborghini portandola al successo.

Chi è Stephan Winkelmann, presidente di Bugatti e Lamborghini

Stephan Winkelmann sarà ospite questa sera del programma di attualità Quarta Repubblica, presentato da Nicola Porro e in onda su Rete 4. Stephan Winkelmann è il presidente di ben due case automobilistiche di lusso: Bugatti e Lamborghini.

Stephan Winkelmann ha apportato significativi cambiamenti all’interno dell’azienda del marchio del toro. La Lamborghini, negli anni sotto la guida di Winklemann, ha aumentato le vendite per un totale di 3.245 unità, equivalenti a un più 28% rispetto agli anni precedenti.

Winkelmann ha consolidato il marchio del toro e dopo essersi spostato in Bugatti è stato richiamato alla guida di Lamborghini lo scorso 2020.

Passione auto: chi è Stephan Winkelmann?

Come si diventa presidente delle due case produttrici di auto di lusso più apprezzate al mondo? La passione per le auto non è mai mancata e Winkelmann ha fatto gavetta a partire da Mercedes-Benz, poi in Fiat e in seguito ha lavorato per Lamborghini, Audi e Bugatti.

Stephan Winkelmann nasce a Berlino il 18 ottobre 1964. La passione per le auto italiane deve essere nata proprio durante il suo lungo soggiorno in Italia. Ha vissuto circa trent’anni, tra centro e nord Italia; in particolare ha vissuto venti anni a Roma, dove ha frequentato la Scuola Germanica di Roma (Deutsche Schule Rom) e in seguito si è trasferito per tre anni a Torino, per approdare infine a Bologna, dove abita da undici anni.

Dopo aver frequentato la Scuola Germanica in Italia, si è laureato in Scienze politiche a Monaco di Baviera. Ha anche prestato servizio nel corpo dei paracadutisti nell’esercito tedesco per due anni. Ancora oggi Stephan Winkelmann, congedatosi con il grado di tenente, rimane un riservista dell’esercito.

La carriera nel mondo automobilistico di Stephan Winkelmann

Winkelmann torna in Lamborghini nel 2020, riprendendo il lavoro lungo undici anni nella casa automobilista. Oggi è presidente di due dei maggiori marchi di auto di lusso al mondo, entrambi due esempi dell’ottima fattura europea e dell’orgoglio italiano.

Dopo un periodo nell’ambito finanziario (1991), Stephan Winkelmann inizia a lavorare per Mercedes-Benz. Ma sarà il ruolo nel settore marketing e commerciale per il marchio Fiat in Italia, Germania, Austria e Svizzera che lo porterà, grazie agli ottimi risultati, a ricoprire l’incarico di presidente e amministratore delegato dell’Automobili Lamborghini S.p.A. a Sant’Agata Bolognese. Come abbiamo già detto, dopo undici anni, il 22 febbraio 2016, ha lasciato il ruolo di amministratore delegato della Lamborghini, per ricoprire pochi mesi dopo il ruolo di presidente di Audi Sport, la divisione sportiva di Audi.

Dal 2018 (ancora in carica) è presidente di un ulteriore marchio di auto di lusso: Bugatti Automobiles S.A.S, il marchio francese fondato nel 1909 dall’emigrato italiano Ettore Bugatti. Sotto la sua presidenza viene data alla luce la Bugatti Centodieci, per celebrare i 110 anni dalla fondazione del marchio. Del modello esistono solo 10 esemplari, già tutti venduti alla cifra di 8 milioni cadauno.

La Lamborghini aveva nuovamente bisogno di lui, quando nel 2020 Stefano Domenicali (amministratore di Lamborghini dopo Winkelmann) è stato nominato CEO e presidente della Formula 1.

Questa sera Stephan Winkelmann sarà ospite al “faccia a faccia” di Quarta Repubblica, programma televisivo di attualità presentato da Nicola Porro su Rete4.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.