Manuel Bortuzzo: chi è e quanto guadagna

Luna Luciano

12 Settembre 2021 - 19:29

condividi

Manuel Bortuzzo, giovane promessa del nuoto italiano, parteciperà alla sesta edizione del Grande Fratello Vip per parlare di disabilità.

Manuel Bortuzzo: chi è e quanto guadagna

C’è un nome del tutto inaspettato nel cast del Grande Fratello Vip 6 che ha attirato molto l’attenzione: quello di Manuel Bortuzzo, giovane promessa del nuoto che nel febbraio del 2019 a causa di un’aggressione a mano armata subì un trauma al midollo spinale perdendo l’uso delle gambe.

Da allora Bortuzzo non si è mai arreso ed è tornato a nuotare sognando le Paralimpiadi. Adesso, però, il suo obiettivo è un altro: quello di entrare alla casa del Grande Fratello per rompere il muro del silenzio che ruota attorno alla disabilità.

Manuel Bortuzzo: quanto guadagna un nuotatore paralimpico

C’è un fenomeno di cui non si parla spesso in Italia: quello del disability pay gap che, come il gender pay gap per le donne, vede un’attribuzione di stipendi inferiori rispetto al modello retribuito all’uomo abile.

Questo gap lo si ritrova purtroppo anche nel nuoto e nell’attribuzione del premio in denaro a cui corrispondono le medaglie vinte dagli azzurri.

Molti nuotatori appartengono alle Forze dell’Ordine e di base ricevono uno stipendio per il loro impiego nei vari corpi: per loro si parla di una retribuzione media di 1.400 euro al mese. A questo poi si deve aggiungere il corrispettivo della vincita di una medaglia alle Olimpiadi o in altre gare.

In Italia è il Coni (Comitato Olimpico Nazionale Italiano) a stabilire la quotazione delle medaglie olimpiche e quest’anno si è registrato un netto rialzo in tutte e tre le posizioni del podio con un incremento del 20% del premio in danaro, mentre l’oro ha subito una maggiorazione di 30 mila euro.

Per gli atleti paralimpici sembra che il premio in denaro sia di 75mila euro per la vittoria della medaglia d’oro, 40 mila e 25 mila euro per argento e bronzo. Come è evidente, i premi in denaro riservati agli atleti paralimpici sono sostanzialmente la metà di quelli fissati per gli atleti delle Olimpiadi.

Manuel Bortuzzo: il cachet del GF Vip 6

Manuel da quando è tornato in piscina non solo si allena con il sogno di partecipare alle Paralimpiadi, ma lotta contro i pregiudizi e gli stereotipi attribuiti a persone con disabilità. È stata propria questa sua lotta che lo ha condotto alla decisione di partecipare al GF Vip 6.

Per partecipare, come ormai è risaputo, ogni concorrente ha diritto a un cachet che può andare, nel caso di nomi meno famosi, dai 1.000 ai 5.000 euro a settimana: potenzialmente Manuel si potrebbe trovare in questo range di budget.

Manuel Bortuzzo: non solo nuoto, ma libri e film

I progetti di Manuel però vanno oltre la sua avventura in uno dei reality show più visti in TV. Infatti, Bortuzzo ha continuato a prendere parte ad alcuni progetti importanti.

Al cachet del Grande Fratello e allo stipendio che ha come nuotatore, di cui non abbiamo un valore certo, bisognerebbe aggiungere gli introiti dalla pubblicazione e vendita del suo libro. Invero, nel 2019 Bortuzzo ha pubblicato un libro, “Rinascere”, dove racconta della sua vicenda personale e dei suoi progressi dopo essersi risvegliato in ospedale.

Oltre alla scrittura Manuel ha anche lavorato per un docufilm incentrato sulla sua biografia voluto fortemente da Raul Bova.

La storia Manuel Bortuzzo

Sono in molti a darlo per favorito al GF. D’altronde Manuel a soli 22 anni ha già dimostrato di poter superare qualsiasi difficoltà.

Due anni fa Bortuzzo era già un promessa del nuoto italiano con il traguardo delle Olimpiadi davanti a sé. A soli vent’anni la sua carriera è stata bruscamente interrotta il 3 febbraio 2019 nel quartiere Axa di Roma.

Bortuzzo si trovava insieme alla sua fidanzata dell’epoca davanti a un tabaccaio, quando è stato raggiunto da un colpo di pistola subendo una lesione al midollo spinale che gli ha impedito l’uso delle gambe.

I due responsabili sono stai presi e condannati a 14 anni e 8 mesi per il suo tentato omicidio e costretti a risarcire Manuel con 300mila euro.

L’atleta però non si è arreso e nel giro di pochi mesi è tornato in piscina per la terapia riabilitativa:

Non mi piace darla vinta alla sfiga. Alla resa dei conti io voglio poter dire di aver fatto tutto quello che potevo fare.

Le parole di Manuel denotano una grande forza di volontà e di voler ritentare a ogni costo buttandosi anche in nuove sfide. Quella del GF per lui è l’occasione di sensibilizzare e far sì che la disabilità non sia vissuta come un tabù.

Iscriviti a Money.it