Chi è Imen Jane?

Giorgia Bonamoneta

04/07/2021

04/07/2021 - 21:28

condividi

Chi è Imen Jane, la giovane influencer in tendenza in queste ore? Imen Jane è già stata al centro delle polemiche lo scorso anno e ci torna oggi con l’accusa di essere snob e classista.

Chi è Imen Jane?

Imen Jane non è la prima volta che finisce in tendenza online, ma ancora c’è chi si chiede chi sia. Effettivamente Jane è nota su Instagram per un argomento molto di nicchia come l’economia e anzi è riuscita, grazie alla sua capacità dialettica, a raggiungere 350 mila persone con la sua sola persona, senza contare i numeri dei follower delle sue altre attività social.

In passato era finita già in tendenza con una polemica che la vedeva protagonista di una grande bugia: una falsa laurea. Considerando l’argomento che tratta sui social e le attività ed esperienze che ha vissuto grazie anche alla laurea che millantava di avere, il mondo del web l’ha fortemente criticata.

Oggi Imen Jane è nuovamente in tendenza per aver postato sul suo profilo Instagram, ricordiamo che è seguito da 350 mila persone, una serie di storie che la vedono protagonista di una vacanza in Sicilia, a Palermo. A far storcere il naso non è stato un evento, ma più di uno, anche se al centro della polemica ci sono alcuni commenti nei confronti di una lavoratrice. E mentre una parte dei social sono insorti contro l’influencer, l’altra parte si domanda “Chi è Imen Jane?”. Vediamo insieme chi è l’influencer e cosa ha fatto.

Chi è Imen Jane, l’influencer in tendenza?

Imen Jane, nome completo Imen Boulahrajane, è una giovane influencer di 25 anni. Nata a Varese il 14 ottobre 1995, si è fatta strada nel mondo di Instagram grazie al suo linguaggio fresco e veloce sull’economia, argomento del quale i giovani sono parecchio a digiuno. I suoi follower hanno toccato cifra tonda da poco: 350.000.

Grazie a questa ascesa social come influencer, Imen Jane ha avuto diverse opportunità uniche per una ragazza così giovane. Complice anche la laurea in economia? Dopo il liceo si è iscritta all’Università Bicocca, al corso di Economia e amministrazione d’impresa. La sua passione è innegabile, nonché la bravura, ma Dagospia ha fatto notare che quella laurea non esiste.

Imen Jane rimane sicuramente una giovane brillante, ma essersi autodefinita economista, e quindi laureata in Economia, può averle spianato la strada per il successo? Non possiamo saperlo, ma sappiamo che grazie al successo dei social è riuscita a partecipare a molti eventi e incontri con personaggi illustri: sindaci, giornalisti, comparsate in televisione e infine il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Perché Imen Jane è nuovamente in tendenza?

La prima volta in tendenza Jane ci è finita per una falsa dichiarazione sul suo titolo universitario, per la quale si è difesa dicendo di aver dovuto lasciare gli studi visti i molti impegni, ma che sicuramente porterà a termine in seguito. In queste ore l’influencer è tornata al centro della polemica e questa volta le critiche sono molto più aspre.

La polemica si inserisce nel filone di critica sociale che questa estate sta animando il campo della ristorazione e non solo. Salari bassi, orari di lavoro sfiancanti e il tutto senza un contratto adeguato. Sono già due mesi che il mondo dei lavoratori si è risvegliato e si trova in piena rivoluzione, per questo quello di Imen Jane, sedicente “economista”, è un passo falso e anche di cattivo gusto.

Le storie di Instagram sotto accusa sono diverse. La prima sembra essere una battuta infelice e non compresa dal guidatore del taxi dove si erano seduti lei e dei suoi amici; la seconda è un po’ più complicata e mette in dubbio la sensibilità della giovane. Dopotutto Imen Jane ha fondato Will_ita, un realtà che, come è scritto nella descrizione, vuole essere “uno spazio per i curiosi del mondo, per capire ciò che ci circonda (e fare un figurone a cena)”. Ecco, Imen Jane non ha fatto un bel figurone a cena.

Incriminata è la storia dove batte il cinque insieme a una sua amica dopo un commento su una commessa. Testo della storia:

Qui (nome della sua amica) mentre racconta al proprietario del lido come ci sia rimasta male oggi quando una commessa non le ha saputo raccontare la storia del negozio. La ragazza ha risposto dicendo di non essere pagata abbastanza per informarsi. A quel punto (nome amica) le ha detto che se si fosse informata abbastanza avrebbe potuto avere l’occasione di essere pagata tre volte tanto come guida turistica.

I social hanno risposto compatti contro Imen Jane, non solo perché sembra ammiccare a una prestazione di lavoro non regolare, ma anche perché sembra porre la commessa nel ruolo di colpevole. Il commento maggiormente usato per definire le due protagoniste della vicenda, Jane e la sua amica, sono stati “snob” e “classiste”. Le due ragazze si sarebbero rivolte al proprietario lamentandosi della lavoratrice, invece di rivolgere una critica al datore della commessa che, come lei stessa ha affermato, non la paga abbastanza anche per “intrattenere” i ricchi ospiti del negozio.

Argomenti

Iscriviti a Money.it