Chi è Enrico Michetti: candidato del Centrodestra alle elezioni di Roma

Giorgia Bonamoneta

09/06/2021

11/06/2021 - 14:29

condividi

Chi è Enrico Michetti, ufficiale candidato sindaco del Centrodestra per le elezioni comunali di Roma 2021?

Chi è Enrico Michetti: candidato del Centrodestra alle elezioni di Roma

Ora è ufficiale: Enrico Michetti è la proposta del Centrodestra per le elezioni di Roma.

Dopo diversi attriti interni, i tre partiti sono riusciti, infatti, a trovare l’accordo che prevede Michetti come nuovo nome per la candidatura a sindaco di Roma e Simonetta Matone come vice-sindaco.

Vediamo chi è Enrico Michetti, proposta del Centrodestra e grande conoscitore dell’amministrazione romana.

Chi è Enrico Michetti, probabile candidato a sindaco di Roma

Non è un nome molto conosciuto quello di Enrico Michetti o, almeno, non ai livelli delle altre candidature per le elezioni amministrative di Roma 2021.

Professore di diritto, avvocato e grande conoscitore dell’amministrazione romana, Enrico Michetti, classe ’66, è un avvocato e un professore universitario. A Roma si è fatto conoscere grazie al programma radiofonico su Radio Radio.

Le sue competenze sono state valutate positivamente da Giorgia Meloni (Fratelli d’Italia), che potrebbe proporre proprio lui come possibile candidato alle elezioni del prossimo autunno (dopo lo slittamento della data prevista precedentemente per questa primavera). Secondo Matteo Salvini, leader della Lega, serve un nome più forte per battere gli avversari.

Ma chi è? Perché il problema secondo alcuni, come lo stesso Matteo Salvini, è che Michetti non è conosciuto e la sua nomina potrebbe essere un buco nell’acqua.

Enrico Michetti, nato il 19 marzo del 1966, si è laureato in Economia aziendale e svolge l’attività di avvocato e professore universitario di diritto pubblico. Come riportato dal Quotidiano del Lazio, Michetti è l’ideatore del progetto sperimentale “Sistema Gazzetta Amministrativa”, sistema deputato alla formazione, informazione, assistenza e aggiornamento giuridico della Pubblica Amministrazione. Inoltre è Direttore della Collana Editoriale Giuridica (dal 2008 ad oggi).

Nel 2017, su proposta dell’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi, gli è stata attribuita, da parte di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica, l’onorificenza di Cavaliere dell’ordine al Merito della Repubblica Italiana.

Perché Enrico Michetti sarebbe il perfetto candidato?

Il dubbio sulla figura di Michetti come sindaco è data dalla poca conoscenza che i romani hanno di lui. Sì, per chi ascolta la radio locale è una voce nota, ma non per tutti.

Come riportato da Adnkronos nel “Rapporto Roma, verso le elezioni comunali” realizzato da Tecnè, Enrico Michetti raggiungerebbe il 35 per cento dei voti (un dato più alto di quello riportato da Radio Radio). Prima che il suo nome iniziasse a circolare, i favoriti erano Roberto Gualtieri (32-37%) e Giulia Bongiorno (33%). Per Virginia Raggi e Carlo Calenda le chance sono basse, entrambi si fermano sotto il 20 per cento.

Enrico Michetti è stato descritto come un professionista, una persona capace e di cultura. Tanto amante della Capitale, che sarebbe in grado di fare sicuramente meglio dell’attuale amministrazione. Con queste parole gli fanno auguri esponenti dei comuni laziali e della Regione.

Pasquale Ciacciarelli, consigliere Regionale Lega e Presidente della commissione cultura della Regione Lazio ha detto: “[...] bisogna puntare sulle persone preparate che possono amministrare la Cosa Pubblica. Lui è preparato e capace di gestire qualsiasi incarico gli venga affidato”.

E Michetti cosa ne pensa? Si è detto lusingato e ad Adnkronos ha ammesso che dopo 25 anni di assistenza ai sindaci è pronto ad accettare la nomina e il possibile incarico.

Iscriviti a Money.it