Chi è Eike Schmidt e quanto guadagna

Giorgia Bonamoneta

24/05/2021

24/05/2021 - 19:51

condividi

Chi è Eike Schmidt, il Direttore della Galleria degli Uffizi e quanto guadagna grazie al suo importante ruolo nella gestione del museo? Con una carriera rispettabile alle spalle, Schmidt è stato nuovamente rieletto Direttore della Galleria fiorentina e questa sera sarà ospite su Rete 4.

Chi è Eike Schmidt e quanto guadagna

Eike Dieter Schmidt è il Direttore della Galleria degli Uffizi dal 2015, quando ha preso il posto di Antonio Natali. Questa sera sarà ospite nella trasmissione Quarta Repubblica, in onda su Rete 4, presentata dal giornalista Nicola Porro.

Non solo merito dell’“effettoChiara Ferragni”, come si è detto e scritto a lungo lo scorso anno, quando dopo una visita privata la Galleria ebbe un incremento del 27 per cento delle visite; no, il merito va dato anche Schmidt, infatti da quando è diventato direttore del museo gli incassi sono raddoppiati.

Ma chi è Eike Schimdt e come è arrivato a “conquistare” l’arte a Firenze?

Chi è Eike Dieter Schmidt, il direttore della Galleria degli Uffizi

Eike Dieter Schmidt è nato il 22 aprile del 1968 a Friburgo in Brisgovia, un città extracircondariale nelle Germania del sud.

Si è laureato all’Università Ruprecht Karl di Heidelberg, la più antica università tedesca fondata nel 1386, dove ha studiato arte moderna e medievale. Negli anni Novanta, grazie al progetto Erasmus, si è trasferito a Bologna, dove ha vissuto per tutto il periodo di studi e ricerche presso l’università.

Subito dopo incontra per la prima volta le bellezze fiorentine e rimane in città fino al 2001, durante il periodo concesso dalla borsa di studio presso il Kunsthistorisches Institut in Florenz, un’istituzione culturale con lo scopo di fare ricerca proprio sulla storia dell’arte e dell’architettura italiana.

Tornerà a Firenze solamente nel 2015, dopo aver vissuto e lavorato negli Stati Uniti. Dal 2001 al 2006 è stato ricercatore presso la National Gallery of Art di Washington e in seguito è stato anche curatore del Dipartimento di sculture e arti decorative a Los Angeles. Poco prima di rientrare in Italia ha svolto il ruolo di direttore del dipartimento di Scultura, Arti Decorative e Tessuti del Minneapolis Institute of Art (2009-2015). Proprio nel 2015 viene nominato Direttore della Galleria degli Uffizi, ruolo che per la prima volta è stato offerto a uno straniero.

Grazie alla sua influenza nel settore artistico e ai riconoscimenti mondiali, nel 2019 Eike Schmidt è riuscito a riportare in Italia alcune opere sottratte dalle truppe tedesche durante il conflitto della seconda guerra mondiale. Per merito degli sforzi di Schmidt il 19 luglio 2019 è stato restituito all’Italia il quadro “Vaso di fiori” di Jan van Huysum.

Quanto guadagna il Direttore della Galleria degli Uffizi?

Il lavoro di Eike Schmidt si è concentrato fin da subito sul rilancio degli Uffizi. Si è distinto proprio per la sua ristrutturazione amministrativa e gestionale. Tanto che nel 2019, dopo quattro anni dalla sua prima nomina, è stato rinnovato come Direttore della Galleria.

Lo stipendio di un Direttore di musei può variare a seconda della popolarità del museo stesso. La Galleria degli Uffizi rientra nella prima fascia, vuol dire che è riconosciuto come uno dei più importanti musei d’Italia. Per questa fascia al Direttore del museo spettano fino a 150.000 euro lordi l’anno.

Per Eike Schmidt lo stipendio arriva a toccare quasi la cifra massima, con 145.000 euro lordi l’anno, a cui vanno aggiunti circa 40.000 euro di indennità annuale di risultato. All’anno il Direttore Schmidt, grazie ai suoi successi nell’incrementare gli ingressi nel museo, arriva a guadagnare fino a 185.000 euro, e inoltre insieme alla nomina di Direttore ha diritto a un alloggio di servizio e altri comodi benefici.

Argomenti

# Musei

Iscriviti a Money.it