Chi aveva previsto la guerra in Ucraina: dai Simpson a Nostradamus

Giorgia Bonamoneta

27/02/2022

27/02/2022 - 00:29

condividi

Qualcuno ha predetto la guerra tra Russia e Ucraina? I Simpson da una parte e Nostradamus dall’altra sono le maggiori fonti di profezie. Ecco alcuni indizi.

Chi aveva previsto la guerra in Ucraina: dai Simpson a Nostradamus

Ci sono dei profeti antichi e moderni che avevano previsto la guerra tra Russia e Ucraina? Tra una chiacchiera al bar e una ricerca su internet, c’è chi trova i pronostici del conflitto in cartoni animati o profeti di altri tempi.

In passato per conoscere gli esiti di una guerra o il futuro si andava a chiedere alle sibille, colore che, grazie a un legame con le divinità, erano in grado di leggere il futuro. Le visioni non erano mai precise, al contrario erano incomprensibili e interpretabili a piacimento.

Allo stesso modo potremmo dire che Simpson e Nostradamus sono stati vaghi, ma anche inquietantemente vicini alla realtà. Più o meno.

Previsioni di guerra: cosa hanno previsto i Simpson

Ormai lo sappiamo: i Simpson prevedono il futuro. O quasi. Insomma, da quando il cartone animato più amato al mondo è andato in onda la prima volta, le occasioni per definirlo “profetico” non sono mancate. Le elezioni di Donald Trump, lo scandalo della carne di cavallo e persino le cuffie a forma di hamburger.

I Simpson sono noti per prevedere gli eventi più disparati e uno degli episodi più famosi è proprio quello che fa riferimento alla militarizzazione della Russia. Si tratta dell’episodio 19 della 9° stagione. Si intitola Marinaio Homer (da ing.: Simpson Tide) nel quale Homer catena una crisi geopolitica tra Stati Uniti e Russia, anzi Urss.

Lo showrunner del cartone animato, Al Jean, ha spiegato che non è qualcosa di fantasioso o premonitore. La vita dello showrunner, come di molti altri che hanno lavorato alla serie, è stato infarcito delle vicende dell’Urss, della sua fine e dell’ascesa di Vladimir Putin. Ha detto: “Odio dirlo ma, essendo nato nel 1961, ho vissuto 30 anni della mia vita con lo spettro dell’Unione Sovietica. Per me questa è più la norma che non la profezia”.

Previsioni di guerra: Nostradamus come il prezzemolo, sta bene con tutto

Anche le profezia di Nostradamus sono note agli appassionati e non come previsioni del futuro. Anche nel 2021 ci sono state le analisi delle profezie di Nostradamus. Misteriose, spesso illogiche, le profezie di Nostradamus vanno bene con qualsiasi evento, tanto sono generiche. Ma c’è anche chi le studia con dovizia e precisione.

La profezia che è stata collegata alla guerra tra Russia e Ucraina è questa:

Attraverso i tre fratelli il mondo finirà nei guai. I nemici prenderanno una città marittima. Fame, fuoco, sangue, peste e una doppia dose di tutti i disastri.

In queste poche frasi si trovano accenni alla guerra in corso. Ecco le parti che sono state analizzate:

  • i tre fratelli potrebbero essere i tre capi di Stato, o gli uomini di potere, come Vladimir Putin, Joe Biden e Volodymyr Zelens’kyj;
  • la città marittima potrebbe essere Odessa;
  • la pesta potrebbe essere la pandemia di Covid-19.

Ci sono anche altre quartine che richiamano o possono richiamare alla guerra in corso. Per esempio: “Così alto il prezzo del grano/Quell’uomo è agitato/I suoi simili da mangiare nella sua disperazione”, dove fame e inflazione fanno pensare alla guerra. Oppure: “Di sangue e fame maggiore calamità / Sette volte appreste alla spiaggia marina/ Monech di fame, luogo preso, prigionia”, per sangue e fame, ma anche sbarchi di immigrati.

Argomenti

# Guerra

Iscriviti a Money.it