Cashback per pagare multe, bollo auto e assicurazione: come funziona?

Laura Pellegrini

2 Gennaio 2021 - 06:49

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il bonus cashback si può utilizzare anche per pagare l’assicurazione, il bollo auto e per saldare le multe. Come fare?

Cashback per pagare multe, bollo auto e assicurazione: come funziona?

Dopo vari tentennamenti e dubbi, da Palazzo Chigi è arrivata la conferma sulla possibilità di utilizzare il bonus cashback per pagare non solo l’assicurazione della propri auto, ma anche il bollo auto e le multe.

Sarà possibile, inoltre, usufruire del rimborso pari al 10% della spesa sostenuta - nel mese di dicembre 2020 - tramite pagamenti con carte di credito o debito o con bancomat - o in alternativa tramite specifiche app come Satispay e, in futuro, Apple Pay e Google Pay - anche per acquistare il carburante per la propria auto. L’unica condizione è che la spesa venga realizzata in un negozio fisico e non online.

Gli italiani, grazie al bonus cashback, potranno ottenere un rimborso pari a 15 euro per ciascuna transazione su una spesa massima di 150 euro. Vediamo come è possibile sfruttare l’incentivo per pagare assicurazione, bollo auto e multe.

Cashback: come pagare l’assicurazione auto e le tasse

Oltre che per i rifornimenti di carburante, il cashback si può sfruttare anche per pagare l’assicurazione auto e le varie tasse legate al possesso di una automobile.

In particolare, il costo medio dell’assicurazione nel mese di ottobre 2020 è stato pari a 492,03 euro. Usufruendo del bonus, però, sarà possibile considerare la spesa soltanto entro i 150 euro e ottenendo, così, un rimborso pari a 15 euro.

Per rientrare nel piano Italia Cashless, comunque, l’assicurazione dovrà essere pagata presso la sede fisica e non in modalità telematica.

Cashback: come pagare il bollo auto

Anche per pagare il bollo auto si potrà usufruire del bonus cashback, ovvero del rimborso fino al 10% delle spese effettuate con carta di credito o debito o con bancomat, con un numero minimo di 10 transazioni necessarie.

Nonostante diversi bolli di molte auto superino i 150 euro, saranno altrettanto numerosi i rimborsi inferiori al 10% e pari al massimo a 15 euro. Per poter usufruire del bonus, inoltre, occorrerà effettuare i pagamenti presso agenzie specializzate, tabaccherie, uffici postali o altri esercizi fisici che offrono questo servizio. Non valgono i pagamenti effettuati online.

Cashback: come pagare le multe

Gli automobilisti che hanno ricevute delle multe potranno pagare i loro debiti sfruttando il bonus cashback, ovvero ottenendo un rimborso fino al 10% della spesa. Infatti, anche le spese relative al pagamento delle contravvenzione legate a violazioni del Codice della Strada rientrano nel piano Italia Cashless.

Per i pagamenti delle multe, inoltre, è possibile ottenere anche un doppio vantaggio: all’automobilista verrà decurtato il 30% della multa per il versamento tempestivo entro il quinto giorno dalla recezione, oltre al successivo rimborso del 10% ottenuto grazie al bonus cashback (massimo 15 euro per le spese superiori a 150 euro). Se il pagamento, invece, avviene dopo più di 5 giorni, si potrà ottenere soltanto il rimborso legato al cashback.

Altre spese auto detraibili grazie al cashback

Infine, il bonus cashback può essere sfruttato anche per ottenere il rimborso sulle spese legate alla manutenzione della propria auto: ad esempio, il rifornimento, così come il conto del meccanico o quello del carrozziere. Possibile anche detrarre gli acquisti effettuati per nuovi accessori per la propria auto o per il pagamento della prestazione di un professionista, ad esempio un perito.

Le uniche discriminanti per ottenere il rimborso del 10% sono il pagamento tramite metodi tracciabili e il numero minimo di 10 transazioni eseguite nelle sedi fisiche degli esercizi commerciali.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories