Cashback Austrade per l’Italia: come funziona e chi ha diritto al rimborso

Elisa Corpolongo

26/06/2021

26/06/2021 - 21:38

condividi

È ufficiale: parte il cashback anche in autostrada. Vediamo in dettaglio come funziona e chi può usufruirne.

Cashback Austrade per l'Italia: come funziona e chi ha diritto al rimborso

Parte il cashback di Autostrade per l’Italia.

A dare l’annuncio della notizia è Roberto Tomasi, l’amministratore delegato di Aspi, con un intervento su SkyTg24 Live a Firenze, durante il quale l’ingegnere parla per lo più di un progetto di modernizzazione dell’intera rete d’infrastruttura di Autostrade per l’Italia.

Partendo da queste basi, la notizia, comunque, è ufficiale: il cashback Autostrade per l’Italia potrà essere fruibile su diverse tratte. Questa notizia potrebbe iniziare a interessare molti futuri viaggiatori, poiché riguarda in special modo i rallentamenti dovuti ai lavori in corso sulle autostrade; ma vediamo come funziona il rimborso e soprattutto chi può averne diritto.

Perché l’iniziativa di Autostrade

L’iniziativa di Autostrade per l’Italia nasce proprio dal fatto che l’azienda vuole rinnovare l’intera rete di strade di competenza. Questo andrà a implicare che chi viaggerà su rete autostradale potrà incontrare durante il percorso molte zone con code e rallentamenti.

Attraverso il programma di cashback, Autostrade per l’Italia sarà in grado di offrire agli utenti una remunerazione che varierà in proporzione al disagio subito per ritardi e cantieri presenti lungo le varie tratte autostradali.

Il rinnovo dell’intera rete di strade di competenza di Aspi non sarà un compito semplice né breve. Infatti, l’onere è quello di ricreare una tecnologia complessa sparsa su tutto il suolo italiano che possa seguire ogni singolo viaggiatore dal momento d’ingresso nel sistema infrastrutturale fino al suo arrivo.

Il futuro delle Autostrade in Italia

Come prestazione aggiuntiva rispetto all’odierna rete dell’infrastruttura di autostrade, la società sta immaginando una possibile “pianificazione del viaggio” . In merito a questo ambizioso progetto, l’amministratore delegato di Aspi non si sbilancia in maniera eccessiva.

La società, tuttavia, ha ingaggiato più di mille tecnici e ha in progetto di assumerne altri 3mila nel corso degli anni a venire con l’intento di migliorare l’esperienza di viaggio sulla rete autostradale dell’intera penisola.

Sembra essere stata proprio la tragedia avvenuta al Ponte Morandi a dare l’avvio per un totale rinnovo della rete stradale. In più, c’è stata - continua l’amministratore delegato - la voglia d’immaginare l’azienda in una prospettiva che vede un futuro diverso, ecologico e sostenibile.

Come funziona il cashback di Autostrade per l’Italia

L’iniziativa per rimborsare gli utenti dei disagi e dei ritardi che i cantieri provocano e continueranno a provocare dovrebbe essere abilitata a partire dalla fine del mese di luglio 2021.

L’obiettivo principale di Aspi è quello di far avere agli utenti una remunerazione in modalità automatica, senza alcuna scomodità per il fruitore del servizio e senza dover presentare alcuna richiesta. La modalità per realizzare tutto questo è nel futuro e nell’informatica: attraverso una piattaforma decisamente complessa di tracciamento lungo la rete autostradale.

Ad ogni modo, bisogna ricordare che il cashback di Autostrade per l’Italia non va a incidere sul cashback ordinario o sul super cashback ideati dal Governo. Si tratta di un’iniziativa aggiuntiva dell’azienda su stampo di quelle governative, che però esula da quelle già esistenti.

Chi ha diritto al rimborso

Il programma ancora non è attivo. Tuttavia, probabilmente dalla fine del mese di luglio, potranno usufruire del cashback di Autostrade tutti coloro che si ritroveranno a utilizzare le tratte gestite dall’azienda. Con buona probabilità, sarà necessaria una registrazione online.

Registrazione a parte, però, tutti gli interessati potranno accedere al nuovo servizio. In particolare, tutti coloro che rientreranno nelle policy di Autostrade per l’Italia riguardanti i rimborsi per cause dovute a lavori in corso e rallentamenti per deviazioni.

Comunque sia, si dovrà aspettare solo poco tempo sia per vedere gli inizi dell’ammodernamento di Autostrade per l’Italia, sia per avere diritto al rimborso in soluzione di cashback.

Iscriviti a Money.it