Buoni spesa su tessera sanitaria: come funziona? Date accredito e importi

Buoni spesa caricati sulla tessera sanitaria del richiedente: ecco la soluzione veloce e sicura trovata dal comune di Cesena, che può essere imitata da altre città. Come funziona.

Buoni spesa su tessera sanitaria: come funziona? Date accredito e importi

I buoni spesa per le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus saranno caricati direttamente sulla tessera sanitaria. Questa la soluzione adottata dal comune di Cesena, che già nel 2018 aveva utilizzato questa modalità di erogazione di buoni spesa per chi era in difficoltà economiche.

Come annunciato sui canali ufficiali del Comune, i cittadini riceveranno i buoni spesa sulla tessera sanitaria già a partire dal 2 aprile. Il credito dei buoni alimentari verrà caricato direttamente sulla tessera del richiedente e si potrà fare la spesa in tutti gli alimentari e supermercati convenzionati. Al momento non è ancora stato pubblicato l’elenco dei punti vendita aderenti all’iniziativa.

Spesa gratis: come avere i buoni sulla tessera sanitaria

Il sindaco di Cesena Enzo Lattuca ha spiegato a AdnKronos che i voucher spesa saranno erogati alle famiglie in difficoltà a seconda della loro composizione che hanno fatto autodichiarazione di reddito basso a seguito dell’emergenza COVID-19 per una delle seguenti cause: perdita di lavoro senza ammortizzatori sociali, mancato inizio lavoro stagionale, perdita del lavoro precario, sospensione o forte contrazione dell’attività di lavoro autonoma, perdurare della condizione di inoccupazione o di indigenza, attesa di ammortizzatori sociali non ancora liquidati. Un altro requisito obbligatorio è avere una liquidità sul conto corrente non superiore ai 5.000 euro.

Le domande per i buoni spesa sono aperte dalle 13.00 del 1 aprile; la richiesta può essere fatta via telefono o tramite un modulo da compilare online dove bisogna comunicare i propri dati anagrafici, il numero di cellulare, l’indirizzo e-mail. “Dal 2 aprile”, ha chiarito Lattuca, “le richieste verranno trasferite al gestore della procedura che caricherà i soldi sulla tessera sanitaria del richiedente”.

Importi buoni spesa

Vediamo ora a quanto ammontano i buoni spesa. Per ogni comune il Governo ha stanziato una cifra tot destinata agli aiuti per l’acquisto dei generi alimentari. A Cesena questi ammontano a 515mila euro, e gli importi dei buoni spesa variano a seconda del numero di componenti del nucleo familiare. Ecco la tabella per il comune romagnolo:
1 componente: 130 euro
2 componenti: 204 euro
3 componenti: 265 euro
4 componenti 320 euro
5 componenti: 366 euro, + 20 euro per ogni minore presente, + 50 euro per ogni disabile presente

Iscriviti alla newsletter Notizie e Approfondimenti per ricevere le news su Tessera Sanitaria

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.