Borsa italiana oggi, 28 luglio 2022: Ftse Mib chiude ai massimi intraday

Luca Fiore

28/07/2022

28/07/2022 - 17:57

condividi

Il day-after il meeting della Fed, la seduta della Borsa italiana oggi, 28 luglio 2022, si è chiusa in solido territorio positivo. Sul Ftse Mib spiccano in particolare i balzi di Moncler e Stellantis dopo la presentazione dei conti. Segno più anche per il petrolio. I risultati dell’asta di Btp.

Borsa italiana oggi, 28 luglio 2022: Ftse Mib chiude ai massimi intraday

All’indomani del meeting della Federal Reserve la borsa italiana oggi ha chiuso in positivo: sul Ftse Mib spiccano le performance di Moncler e di Stellantis, in rialzo rispettivamente dell’8,04 e del 4,92 per cento.

La prima ha chiuso il primo semestre con ricavi per 918,4 milioni, +46% a cambi costanti, mentre i conti della seconda hanno evidenziato un aumento dei ricavi e della redditività (e la società ha confermato la guidance per l’esercizio 2022).

Dalla due giorni di riunioni della Fed è emerso un incremento di 75 punti base, che porta il costo del denaro della prima economia nel range 2,25-2,5%.

La determinazione dell’istituto a Washington, era dal 1980 che non si registrava un approccio così aggressivo alla lotta all’inflazione, a settembre potrebbe portare ad un incremento, ha detto il chairman Powell, «insolitamente grande».

“La reazione iniziale dei mercati del rischio (azionario/creditizio) e di quello dei tassi è positiva, in quanto ritengono che la Fed sia ora più credibile nella sua campagna di lotta all’inflazione”, ha rilevato Jason England, gestore di portafoglio obbligazioni globali di Janus Henderson.

Le indicazioni macroeconomiche arrivate in giornata hanno certificato l’entrata in recessione tecnica della prima economia: dopo il -1,6% dei primi tre mesi, nel secondo trimestre il Pil Usa è sceso dello 0,9%.

In corrispondenza dello stop agli scambi in Europa, il future sul greggio sale dello 0,8% a 102,56 dollari al barile mentre l’eurodollaro scende di un quarto di punto percentuale a 1,0163.

Borsa italiana oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib chiude ai massimi intraday

La giornata del Ftse Mib è terminata a 21.932,06 punti, +2,1% rispetto al dato precedente.

Tra le società che hanno presentato i conti troviamo anche Stmicroelectronics (+3,63%), Prysmian (+5,59%) e Poste Italiane (-0,84%).

Giornata decisamente positiva anche per Iveco (+6,62%), che ha approfittato della pubblicazione dei numeri del Q2 per migliorare la guidance sull’intero esercizio.

Borsa italiana oggi, aggiornamento ore 13: Ftse Mib si conferma positivo, i risultati dell’asta di Btp

A metà seduta il Cac40 ed il Dax quotano deboli (-0,04 e -0,1%) mentre il Ftse Mib sale dello 0,95%.

Tra le società che hanno presentato i conti troviamo anche Stmicroelectronics (+2,66%) e Poste Italiane (-0,69%).

All’indomani del taglio dell’outlook sul rating italiano da parte di S&P, il Ministero dell’economia ha collocato Btp a 5 e 10 anni e Ccteu a 7 anni.

Il quinquennale ha evidenziato un rendimento in aumento di 7 punti base al 2,82% mentre il decennale ha visto il rendimento scendere di 1 punto al 3,46%. Nel caso del Ccteu il dato è salito di 39c all’1,26%.

Future Borse Usa: prevista apertura debole

Il future sul Dow Jones a metà seduta europea registra un -0,15%, quello sullo S&P500 scende dello 0,3% ed il derivato sul Nasdaq lascia sul campo lo 0,65%.

Borsa italiana oggi, aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib, Poste in rosso dopo i conti

A Londra la seduta del Ftse100 inizia piatta, il Cac40 segna un +0,5% ed il Dax un -0,01%. Il Ftse Mib guadagna l’1,06% a 21.709,47 punti.

Dopo la presentazione dei conti, le azioni Poste Italiane quotano in calo di mezzo punto percentuale. I ricavi del secondo trimestre si sono attestati a 2,9 miliardi (+5,1% annuo) ed il risultato operativo a 698 milioni, +62,7%.

All’indomani del taglio dell’outlook sul rating italiano da parte di S&P a “stabile”, il Ministero dell’economia colloca in asta fino a 7,5 miliardi di euro di Btp a 5 e 10 anni e Ccteu a 7 anni. Lo spread Btp-Bund è poco mosso a 244 punti base.

Borse Asia: Nikkei sopra la parità

L’Hang Seng perde lo 0,34%, il China A50 ha chiuso con un -0,14% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un +0,97%.

Sopra la parità anche Tokyo, dove il Nikkei si è fermato a 27.815,48 punti (+0,36%).

Wall Street chiude in solido rialzo

La seduta del Dow Jones si è chiusa con un +1,37%, lo S&P500 ha segnato un +2,62% ed il Nasdaq ha terminato con un +4,06%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.