Borsa Milano oggi, 9 giugno 2022: Ftse Mib in pesante rosso dopo la Bce

Luca Fiore

09/06/2022

09/06/2022 - 18:03

condividi

Nel giorno del meeting della Bce, giornata negativa per la Borsa Milano oggi, 9 giugno 2022. Sul Ftse Mib spicca il segno più di Bper Banca mentre UniCredit ha limitato il passivo. Dopo due sedute di rialzi, il prezzo petrolio consolida sopra i 123 dollari al barile. Spread in evidenza.

Borsa Milano oggi, 9 giugno 2022: Ftse Mib in pesante rosso dopo la Bce

Giornata sotto la parità, per la Borsa Milano oggi: sul Ftse Mib, Bper Banca ha evidenziato un +0,62% mentre UniCredit è scesa dello 0,28%.

Secondo quanto dichiarato da Stefano Porro, Cfo di Piazza Gae Aulenti, l’istituto è ben posizionato per affrontare la volatilità del mercato dei titoli di stato italiani.

Dal meeting della Banca centrale europea è emerso che al rialzo di 25 punti base nel meeting di luglio ne potrebbe, nel caso in cui dai dati emergessero indicazioni preoccupanti, seguire uno da 50pb.

L’istituto guidato da Christine Lagarde non ha fatto menzione di interventi mirati a calmierare l’incremento dei rendimenti nei Paesi più indebitati.

«L’assenza di una discussione concreta su un nuovo programma di sostegno che possa evitare quello che la Bce definisce ’rischio di frammentazione’ ha innervosito gli investitori, che temono ora un ulteriore allargamento dello spread in un contesto macroeconomico in deterioramento, tassi al rialzo, una complicata manovra finanziaria in autunno ed elezioni generali nella primavera prossima», ha detto Fabio Castaldi, Senior Multi-Asset Investment Manager di Pictet Asset Management.

Non a caso, dopo un massimo a 217 punti base, in corrispondenza della chiusura delle borse europee lo spread Btp-Bund sale del 4,6% a 210 pb.

Sul mercato delle materie prime il future sul petrolio Brent segna un -0,1% a 123,46 dollari al barile mentre l’eurodollaro quota in calo dello 0,5% a 1,0662.

Borsa Milano oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib sotto quota 24 mila

La giornata del Ftse Mib si è chiusa a 23.776,97 punti, -1,9% rispetto al dato precedente.

Tra le performance peggiori troviamo quella di Nexi (-3,86%) che, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, starebbe per acquisire le attività di “merchant acquiring” di Intesa Sanpaolo (-1,17%) in Croazia per circa 180 milioni di euro.

A penalizzare il titolo è stato anche il taglio della valutazione da parte di Jpmorgan, passata da overweight a neutral.

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib in direzione 24 mila

A metà seduta, il Ftse100 scende dello 0,38%, il Dax ed il Ftse Mib quotano in rosso di mezzo punto percentuale mentre il Cac40 scambia in sostanziale parità.

Nelle ultime posizioni del paniere principale di Milano troviamo l’accoppiata formata da Tenaris e Saipem, in calo rispettivamente del 3,04 e del 2,72 per cento. Meno 1,25% invece per Eni.

Lo spread Btp-Bund è stabile a 199 punti base.

Future Borse Usa: prevista apertura positiva

Il future sul Dow Jones a metà seduta europea registra un +0,42%, quello sullo S&P500 avanza dello 0,5% ed il derivato sul Nasdaq sale dello 0,58%.

Aggiornamento ore 09:25: Ftse Mib, Eni debole in avvio

Nei primi scambi il Ftse100 arretra dello 0,65%, il Cac40 scende dello 0,68%, il Dax dello 0,84% ed il Ftse Mib perde lo 0,73% a 24.059,72 punti.

La performance peggiore sul paniere principale è registrata da Nexi (-2,68%) che, secondo quanto riportato dall’agenzia Reuters, starebbe per acquisire le attività di «merchant acquiring» di Intesa Sanpaolo (+0,26%) in Croazia per circa 180 milioni di euro.

In avvio, Eni scende dello 0,32% dopo l’indiscrezione secondo cui la società, in consorzio con altre quattro major, sarebbe stata scelta dal Qatar come partner nell’espansione da 30 miliardi di dollari del più grande progetto di gas naturale liquefatto al mondo, il North Field.

Eni ha reso noto di voler procedere all’Ipo delle azioni di Eni Plenitude. Inoltre, il Cane a sei zampe ha annunciato il collocamento di un’ulteriore 5% del capitale sociale di Vår Energi da parte di Eni e HitecVision (cedendo 1,2% e 3,8% rispettivamente) per un controvalore totale di 530 milioni di dollari.

In attesa di notizie da Francoforte, lo spread Btp-Bund segna un -0,8% a 199 punti base.

Borse Asia: Tokyo chiude piatta

L’indice Hang Seng arretra dello 0,75%, il China A50 ha chiuso con un -0,96% mentre l’australiano S&P/ASX 200 ha terminato con un -1,42%.

A Tokyo il Nikkei si è fermato a 28.246,53 punti (+0,04%).

Wall Street: indici in rosso

A Wall Street, la seduta del Dow Jones si è chiusa con un -0,81%, lo S&P500 ha registrato un -1,08% ed il Nasdaq ha segnato un -0,73%.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.