Borsa Italiana presto in vendita? UE apre indagine su LSE-Refinitiv

Borsa Italiana sarà venduta? L’UE ha ufficialmente aperto un’indagine sull’operazione LSE-Refinitiv. L’accaduto

La possibile vendita di Borsa Italiana e le conseguenze sull’affare LSE-Refinitiv sono tornate ad attirare l’attenzione dell’intero mercato.

Nelle ultime ore, l’Unione europea ha comunicato di aver dato il via a un’indagine sull’operazione, con l’obiettivo di scovare eventuali effetti distorsivi sul fronte competitività.

Le preoccupazioni espresse dall’UE hanno portato nuovamente a ipotizzare la vendita di Borsa Italiana, anche se al momento nessun commento ufficiale è ancora trapelato. L’esito della citata indagine potrebbe chiarire, e non poco, il quadro.

Borsa Italiana in vendita? I motivi dell’indagine su LSE-Refinitiv

27 miliardi di dollari. A tanto ammonta l’affare che permetterebbe al London Stock Exchange (controllante di Borsa Italiana) di mettere le mani su Refinitiv, provider di servizi finanziari controllata al 55% da Blackstone e al 45% da Reuters.

Nella giornata di ieri però l’Antitrust dell’UE ha deciso di voler esaminare più da vicino la questione e di lanciare una vera e propria indagine ufficiale.

Il timore dell’autorità è che l’operazione potrebbe finire per danneggiare la competizione nel trading, nel clearing di strumenti finanziari e anche nei prodotti di dati finanziari.

Ma perché? L’acquisizione andrebbe a sposare le attività del LSE e con quelle di Refinitiv, a sua volta controllante di Tradeweb. Ebbene proprio la combinazione tra la piattaforma Mts di Borsa Italiana e Tradeweb darebbe al London Stock Exchange un’ampia quota di mercato nel trading elettronico del debito pubblico UE, della Svizzera e anche del Regno Unito.

“Abbiamo aperto un’indagine approfondita per verificare se l’operazione proposta che combinerà le attività di LSE e Refinitiv possa incidere negativamente la concorrenza in questi mercati”,

ha dichiarato la Commissione europea, che avrà tempo fino al 27 ottobre per comunicare la sua decisione in merito.

Secondo le indiscrezioni di Milano Finanza, Bruxelles potrebbe decidere di vietare l’operazione o anche di approvarla solo a determinate condizioni, tra le quali potrebbe rientrare anche la vendita di Borsa Italiana.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories