Borsa Italiana: i tre titoli caldi di lunedì 3 giugno

La giornata si apre all’insegna del ribasso per l’indice FTSE Mib. L’Ufficio studi di Money.it si è focalizzato su alcuni titoli quotati a Piazza Affari che presentano i migliori spunti tecnici per l’operatività odierna. Focus su Juventus FC, Salini Impregilo e FCA

Borsa Italiana: i tre titoli caldi di lunedì 3 giugno

L’indice FTSE Mib apre la seduta in calo dello 0,83%, attestandosi a 19.672,50 punti.

Gli investitori sono focalizzati sul tema Italia. L’azionario di piazza Affari ha decisamente ridotto i cali dopo la risposta di Roma alla lettera della Commissione UE di venerdì scorso.

Il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, ha affermato che «il Governo sta avviando una nuova revisione della spesa e riteniamo che sarà possibile ridurre le proiezioni di spesa per le nuove politiche in materia di welfare nel periodo 2020-2022».

Inoltre, «una volta che il programma di bilancio sarà finalizzato in accordo con la Commissione europea, i rendimenti dei titoli di Stato italiani diminuiranno e le proiezioni relative alla spesa per interessi saranno riviste al ribasso».

Per quanto riguarda le strategie operative sui titoli di Piazza Affari, l’Ufficio studi di Money.it ha condotto la consueta analisi tecnica su alcune azioni interessanti dal punto di vista grafico: focus su Juventus FC, Salini Impregilo e FCA.

  • Juventus FC: in controtendenza venerdì rispetto agli altri titoli del FTSE Mib, ha segnato una performance pari al 5,11%. Con il balzo di ieri i corsi del titolo bianconero hanno violato al rialzo la trendline discendente di lungo periodo che conta i principali massimi segnati da settembre 2018. Operazioni long avrebbero come obiettivo area 1,725 euro.
  • Salini Impregilo: il titolo, facente parte del segmento Mid Cap, venerdì scorso ha concluso l’ottava registrando un +1,81%, grazie alla notizia secondo cui una delegazione del general contractor si è recata nella sede romana di Cdp per discutere di «Progetto Italia», operazione che dovrebbe portare alla creazione di un polo nazionale delle costruzioni. A livello grafico una rottura al rialzo della recente area di consolidamento potrebbe dare il via ad operazioni long con ampio spazio di manovra.
  • FCA: la quotata a Piazza Affari ha registrato una netta performance negativa in scia al tema dazi (-4,76%). A livello grafico una ripresa di vigore dai prezzi attuali potrebbe completare la figura di doppio minimo che si è sviluppata nelle due precedenti ottave, favorendo così l’implementazione di strategie long.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \