Borsa Italiana: le azioni sotto la lente dopo Fitch

Ufficio Studi Money.it

25 Febbraio 2019 - 09:20

La giornata si apre all’insegna del rialzo per l’indice FTSE Mib. L’Ufficio Studi di Money.it oggi si è focalizzato su alcuni titoli quotati a Piazza Affari che presentano interessanti spunti tecnici. Focus su Moncler, TIM e Juventus FC

Borsa Italiana: le azioni sotto la lente dopo Fitch

L’indice FTSE Mib apre la seduta in rialzo dello 0,98%, attestandosi a 20.402,50 punti.

Fitch, poco dopo la chiusura di Wall Street ha diffuso il comunicato tanto atteso dagli operatori dei mercati finanziari. L’agenzia ha confermato a BBB il rating di lungo termine assegnato all’Italia, che resta così due gradini al di sopra della categoria meno sicura “non investment” o “junk”.

Nel comunicato si legge: “L’Outlook negativo riflette il livello estremamente elevato del debito pubblico e l’assenza di correzioni strutturali di bilancio, la qualità ancora debole degli asset bancari, la tendenza molto debole di crescita del Pil, i rischi politici e l’incertezza che deriva dalle attuali dinamiche politiche e gli associati rischi al ribasso sul debito".

In questo contesto, l’Ufficio Studi di Money.it oggi si è focalizzato su alcuni titoli che presentano i migliori spunti tecnici per l’operatività odierna:

  • Moncler: Banca Imi venerdì ha ridotto il rating a hold da add spostando il target price a 33,5 euro da 32. La price action nelle ultime ottave evidenzia chiaramente una perdita di momentum sui massimi di periodo. Inoltre, il segnale ribassista completato giovedì scorso, tuttora valido, farebbe pensare che un movimento correttivo è imminente. A tal proposito un target potrebbe essere collocato in prossimità dei 32 euro, dove transita un supporto statico significativo.
  • TIM: nella seduta di venerdì il titolo ha rimbalzato recuperando parzialmente quanto perso nella seduta del 21 febbraio scorso. La tendenza rialzista di breve termine rimane intatta, ma si potrebbero valutare strategie long solo alla rottura dei massimi a 0,5496 euro. In tal caso un primo obiettivo di profitto potrebbe essere collocato a contatto con la resistenza statica a 0,5774 euro, livello che rappresenta il trading range in atto da settembre 2018.
  • Juventus: il titolo del club bianconero venerdì ha segnato un +2,17% attestandosi a 1,316 euro. Con la candela dell’ultima seduta e di quella precedente si è inoltre completato un pattern inside proprio in prossimità del supporto di breve termine lasciato in eredità dal minimo segnato l’8 febbraio scorso. La rottura dei massimi giovedì a 1,335 euro darebbe il via ad operazioni long, con primo obiettivo la ricopertura del gap a 1,405 euro.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.