BlackRock e JP Morgan, trimestrali oltre le attese. Wall Street a massimi record

Flavia Provenzani

14 Luglio 2016 - 17:11

condividi

Wall Street festeggia le trimestrali di BlackRock e JP Morgan oltre le attese. Indici statunitensi a nuovi massimi da record. I conti nel dettaglio.

La pubblicazione delle trimestrali oltre le attese di BlackRock e JPMorgan porta a nuovi massimi da record per Wall Street nella sessione di giovedì, dopo che a BoE ha deciso di lasciare i tassi invariati.

Il Dow Jones segna nuovi massimi per la terza sessione consecutiva, mentre lo S&P 500 è protagonista di nuovi massimi intraday per la quarta sessione di seguito.

La stagione delle trimestrali a Wall Street continua ad offrire spunti al rialzo per il mercato - oggi è la volta di BlackRock e JPMorgan.

JP Morgan al momento è il titolo migliore del Dow dopo aver segnato un profitto trimestrale di $1.55 per azione, 12 centesimi al di sopra delle attese. Oltre le previsioni anche gli utili.

Gli investitori stanno monitorando con attenzione le trimestrali delle banche degli Stati Uniti per analizzare la loro performance nel secondo trimestre in relazione alle turbolenze di mercato generate dal referendum Brexit e da altri fattori che hanno ostacolato le banche di Wall Street quest’anno.

I risultati del secondo trimestre di BlackRock

Prima dell’apertura della sessione statunitense, BlackRock ha comunicato che la raccolta netta dai prodotti a reddito fisso ha contribuito a rafforzare il patrimonio nel secondo trimestre a livelli record, anche se i profitti del gestore di fondi più grande al mondo sono scesi.

BlackRock ha registrato $1.54 miliardi di dollari di flussi in entrata netti a lungo termine nel corso degli ultimi tre mesi. Gli afflussi provenienti dalle Americhe e dall’Europa, Medio Oriente e dall’Africa hanno compensato in flussi in uscita dall’area Asia-Pacifico.

BlackRock ha registrato un utile di $789 milioni, in calo dagli $819 milioni dell’anno precedente. Gli utili per azione sono scesi da $4,84 a $4,73.
I ricavi sono scesi del 3,5% a $2.8 miliardi di dollari.

I capitali e la performance di mercato positiva hanno contribuito a far salire il patrimonio in gestione a $4.89 miliardi di dollari, in crescita del 3,6% rispetto all’anno precedente e del 3,2% rispetto al primo trimestre del 2016.

«L’incertezza politica e macroeconomica, rendimenti bassi a livelli storici e l’elevata volatilità di mercato stanno portando i clienti ad aspettare»,

ha commentato il CEO Laurence Fink.

«Questo contesto di mercato sta creando maggiori opportunità per BlackRock di confrontarsi con i clienti».

BlackRock ha registrato delle perdite dai prodotti azionari e dei rivavi netti dal fixed income, il che ha portato a ricavi più alti nel secondo settore e ricavi più bassi nel primo. Le entrate da commissioni sono scese a causa dell’abbassamento delle commissioni da prodotti alternativi e dall’azionario.

L’azienda ha riferito che è stato il fixed-income ad aiutare la crescita dei suoi asset iShares, portando ad un flusso netto di $15,7 miliardi. Nella divisione iShares, che costituisce circa un quarto del patrimonio in gestione di BlackRock, la società offre ETF o titoli di borsa che replicano un indice o un altro paniere di asset.

BlackRock, come molti altri dei suoi concorrenti, ha lavorato sull’unione dei suoi fondi attivi e passivi cercando di trarre vantaggio da entrambi i tipi di investimento.

I clienti privati hanno ritirato un netto di $6,29 miliardi dalla società nel secondo trimestre, in un periodo storico pieno di «sfide senza precedenti.» L’azienda ha lavorato negli ultimi anni per sostenere le sue attività di vendita al dettaglio in gestione.

I risultati del secondo trimestre di JPMorgan

JPMorgan Chase ha superato le stime con i conti del secondo trimestre. L’ultile per azione sale a $1,55 per azione, contro le stime a $1,43 per azione.

La banca statunitense ha riportato un fatturato migliore del previsto di $25,2 miliardi di dollari.

«JPMorgan Chase continua a performare bene in tutti i nostri business principali»,

ha detto il CEO Jamie Dimon in un comunicato.

«Al di fuori dell’energetico, sia il credito all’ingrosso e quello al consumo sono rimasti molto buoni».

Nella sua dichiarazione, Dimon ha spiegato che a incrementare gli utili di JPMorgan sono stati l’aumento dei depositi, delle vendite di carte di credito e dei prestiti.
Le previsioni di 28 analisti parlavano di un utile di $1,43 per azione e un fatturato di circa 24.16 miliardi.

Nel secondo trimestre dello scorso anno, la banca aveva registrato un utile record di $1,54 per azione su un fatturato di $24,3 miliardi. Nel primo trimestre 2016, JPMorgan ha battuto le aspettative con un fatturato di oltre $24 miliardi e un utile per azione di $1,35.

Alla pubblicazione della trimestrale è corrisposto il festeggiamento anche di altre banche quotate a Wall Street.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.