Bitcoin ai nuovi massimi storici oltre i $23.000: cosa aspettarsi ora?

Flavia Provenzani

17 Dicembre 2020 - 15:09

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il Bitcoin continua a toccare nuovi massimi storici, ma il suo forte rialzo può continuare? Ecco cosa aspettarsi ora.

Bitcoin ai nuovi massimi storici oltre i $23.000: cosa aspettarsi ora?

Il Bitcoin ha raggiunto nuovi massimi storici superando prima la soglia psicologica dei 20.000 dollari e ora quella dei 23.000 dollari. Torna prepotente l’interesse sulla criptovaluta numero 1 al mondo e in molti, esperti di crypto o meno, si ritrovano a chiedersi cosa spettarsi ora.

Dopo aver visto quali sono le previsioni per il 2021 sul Bitcoin già espresse da alcuni esperti del settore, vediamo invece cosa ci attende ora. Il forte rialzo durerà ancora? È possibile, ma la guardia deve rimanere alta.

Bitcoin segna nuovi massimi storici

Il Bitcoin ha toccato nuovi livelli da record storici. Di conseguenza, molti investitori stanno correndo a comprare Bitcoin, proprio come successe prima dello scoppio della bolla del 2018.

leggi anche

Come comprare bitcoin

Dopo aver superato i 20.000 mercoledì, il Bitcoin ha proseguito la sua corsa nelle ore successive fino a superare quota 23.000 nelle ultime ore.

La criptovaluta più famosa al mondo ha triplicato il suo valore nel corso del 2020. Anche altre valute virtuali hanno visto aumentare le loro quotazioni, grazie soprattutto all’aumento della loro attrattività dovuta all’indebolimento del dollaro statunitense.

Non stupisce la capacità del Bitcoin di muoversi a nuovi livelli storici alla fine di quest’anno eccezionale, ma in prospettiva può preoccupare.
Molti esperti sono convinti che questo sia solo l’inizio di una corsa destinata ancora a durare, ma il problema è che nessuno può predire quando arriverà l’immancabile correzione.

Al momento sono tanti i fattori che sostengono l’aumento della quotazione del Bitcoin: la Federal Reserve, banca centrale statunitense manterrà i suoi tassi di interesse vicini allo zero ancora per molti mesi, se non anni, e figure chiave del mercato stanno mostrando un crescente interesse nella criptovaluta. Uno dei top manager di BlackRock ritiene che il Bitcoin abbia tutto il potenziale per andare a sostituire l’oro, e intanto big di settore come PayPal e Square continuano a strizzare l’occhio alla crypto numero 1.

Solo nella scorsa settimana i volumi saliti del 70% rispetto della media giornaliera da inizio anno, un fattore che indica quanti individui si stiano buttando a cavalcare il rally del Bitcoin. Ma occorre più che mai prestare la massima attenzione.

Bitcoin, occhio alla differenza tra prezzo e valore

L’attenzione di molti operatori di mercato oggi è concentrata sulla quotazione del Bitcoin (BTC/USD).
Partiamo subito con un’osservazione: non vi è alcuna logica alla quale il Bitcoin e le altre criptovalute rispondono.

Il problema è che la maggior parte degli investitori non si concentra sulla differenza tra prezzo e valore. Per quanto questo sia vero per gli investimenti in generale, è ancor più vero quando parliamo di Bitcoin.

Qual è il valore di un Bitcoin?
Per determinare il valore per qualcosa, dobbiamo poter definire ciò che stiamo valutando. Ad esempio, un’azione di una società rappresenta una piccola porzione della società stessa. Maggiori sono il successo e la redditività della società maggiore è il potenziale di aumento del prezzo delle sue azioni.

Che cos’è che gli investitori pensano di acquistare quando investono in Bitcoin o altre criptovalute? Alcuni sostengono che il Bitcoin sia una nuova forma di denaro, ma non è così.

Per essere utilizzato come denaro, il Bitcoin deve poter funzionare come mezzo di scambio e misura di valore. Ma si tratta di una valuta digitale che non ha valore in sé e per sé. In quanto tale, non può mai essere utilizzato come misura di valore. Pensiamola in questo modo: quanti Bitcoin vale casa tua? Quanti Bitcoin costerà la tua macchina nuova? Una volta che sarà in grado di rispondere a queste domande senza effettuare calcoli, saprai che Bitcoin è diventato una forma di denaro accettata a livello generale.

Il Bitcoin è piuttosto un processo per il trasferimento di denaro. Sono questo processo di trasferimento e la privacy che esso porta con sé che danno valore al Bitcoin e ad altre criptovalute. Il problema è determinare il valore reale di tale processo e associargli un prezzo ragionevole.

Occorre poi comprendere cosa pensano sia il Bitcoin le persone che lo acquistano. Alcune di queste decidono di comprare perché il prezzo sta aumentando, non per il suo valore fondamentale.

Se gli analisti e gli investitori avessero la minima idea del vero valore fondamentale del Bitcoin e delle altre criptovalute, il differenziale di prezzo tra il Bitcoin stesso e i suoi concorrenti alla fine si ridurrebbe notevolmente. Anche le quotazioni scenderebbero.

L’azione dei prezzi del Bitcoin è indicativa del desiderio di possedere ciò che sta aumentando di prezzo in questo momento e allora non resta che sperare che i fondamentali giustifichino la scommessa.
Le diverse forme di denaro non sono dei veri e propri investimenti. Il denaro è un mezzo di scambio e una misura di valore. Il Bitcoin non può essere una misura di valore fino a quando beni e servizi non saranno prezzati in Bitcoin.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories