Bitcoin ancora sottotono: correzione in arrivo? Il parere degli esperti

Gabriele Stentella

23/11/2021

23/11/2021 - 17:28

condividi

Il valore di BTC continua a mantenersi sotto i massimi raggiunti nell’ultimo mese. Vediamo cosa prevedono gli analisti sul futuro della crypto.

Bitcoin ancora sottotono: correzione in arrivo? Il parere degli esperti

Bitcoin è ancora sotto la lente d’ingrandimento del mercato a causa delle recenti flessioni che lo hanno portato a muoversi sotto i 60.000 dollari. Da alcuni giorni la Regina delle criptovalute fatica a trovare la spinta necessaria per proseguire il cammino rialzista. Secondo alcuni trader la crypto sarebbe sempre più a rischio correzione.

L’inversione di trend nel lungo periodo non è ancora confermata, tuttavia il raggiungimento dei 70.000 dollari entro fine novembre sembra ormai un traguardo molto difficile. Tra gli analisti prevale la cautela e si avanzano diverse ipotesi sugli scenari di breve e lungo periodo.

Bitcoin: cosa può succedere adesso?

Dopo avere toccato il suo massimo storico a inizio novembre, il Bitcoin ha iniziato a perdere terreno e il suo valore di mercato è sceso di oltre $14.000. Gli osservatori hanno fornito numerose analisi di scenario, la maggior parte delle quali conferma la tendenza rialzista del mercato.

Il CEO del fondo d’investimento Banz Capital John Iadeluca ha portato all’attenzione le similitudini tra i movimenti settimanali della crypto e quelli registrati tra febbraio e maggio 2021, che sono avvenuti all’interno dello stesso intervallo tra i 55.000 dollari e i 65.000 dollari. Il manager non valuta positivamente questo aspetto e aggiunge che il Bitcoin rischia di andare incontro a una forte correzione qualora il suo prezzo dovesse portarsi sotto il supporto dei 50.000 dollari. Nel caso contrario, l’esperto ritiene possibile il ritorno sopra i 65.000 dollari nei prossimi mesi.

L’analista finanziario Scott Melker mostra invece maggiore ottimismo nei confronti della ripresa dell’ondata rialzista nel breve periodo. Secondo il suo parere una quotazione attorno ai 53.000 dollari può rappresentare una buona occasione per molti investitori, i quali potrebbero piazzare importanti ordini di acquisto sufficienti a sostenere il ritorno del valore di BTC ai livelli delle settimane precedenti.

Elementi da tenere d’occhio sul Bitcoin

Come suggeriscono gli esperti, il supporto chiave del Bitcoin è individuato a 50.000 dollari, soglia alla quale si somma un secondo supporto a 55.000 dollari. Le resistenze principali si trovato nel range di prezzo compreso tra 58.000 dollari e 62.000 dollari, seguite da una terza posizionata sulla soglia dei 63.000 dollari. Il superamento delle prime due resistenze sarebbe sufficiente a mantenere le quotazioni del BTC stabili al di sopra dei 60.000 dollari.

Il valore del Greed and Fear Index di Bitcoin - un indicatore che misura il sentiment del mercato - è al momento pari a 34, il che riflette la situazione di «paura». Si tratta di un elemento da monitorare con grande attenzione, dato che in presenza di valori prossimi allo 0 si profilano ottime opportunità di acquisto che solitamente aprono la strada a nuovi rialzi.

«Bitcoin come osservato speciale dal mercato dimostra ancora una volta come sia un asset d’investimento fondamentale nel breve e nel lungo periodo. No pain no gain recita una regola finanziaria. I momenti down possono trasformarsi in un’occasione propizia per acquistare in vista del prossimo rialzo e far fruttare l’impiego di capitale.»

Commenta Massimo Zamporlini, Founder di Crypto Smart, la prima piattaforma italiana di asset digitali.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.