Bicicletta elettrica: prezzi, come funziona, modelli migliori

24 Ottobre 2022 - 13:25

26 Ottobre 2022 - 09:28

condividi

Le cose da sapere prima di acquistare una bicicletta elettrica: come funziona, quanto costa e una selezione dei modelli più convenienti

Bicicletta elettrica: prezzi, come funziona, modelli migliori

La bicicletta elettrica si fa sempre più spazio tra le preferenze degli italiani nell’ambito della smart mobility. Ma quali sono i prezzi, come funziona e, soprattutto, quali sono i modelli migliori?

Il rispetto dell’ambiente e le nuove misure sulle mobilità dovute alle conseguenze della pandemia hanno spinto molti italiani a scegliere come mezzo di trasporto la bicicletta e, in alcuni casi, soprattutto se bisogna coprire grandi distanze e non si è allenati, la bicicletta elettrica o la bicicletta a pedalata assistita.

Bicicletta elettrica: tipologie

Esistono due tipologie di biciclette elettriche. Le e-bike vere e proprie e le biciclette a pedalata assistita.

Nel primo caso, la e-bike può essere assimilata ad un piccolo scooter da 50cc, che funziona anche senza pedalare ed arriva a velocità di 50-60 km/h. Nel secondo invece si arriva ad avere una spinta elettrica solamente quando, pedalando, si arriva a 25 km/h e possiede un motore che non supera i 250W. In Europa sono chiamate “pedelec”.

Come funziona la bicicletta elettrica

Per quanto riguarda la bicicletta a pedalata assistita, pedalare è sempre comunque necessario e il motore rilascia energia alla pedalata, rendendo così meno faticoso spostarsi. La massima velocità raggiungibile utilizzando il motore è di circa 25 km/h, che grazie al motore si raggiunge con una fatica minore. Più la velocità aumenta e meno il motore aiuta, fino a cessare del tutto quando si raggiunge la velocità massima.

Esistono anche bici elettriche che possono superare i 25 km/h, ma in quel caso vengono considerate, dal punto di vista legislativo, come ciclomotori: questo implica, ad esempio, la necessità di una targa e di una assicurazione obbligatoria.

Per alimentare il motore sono necessarie le batterie. Le più comuni sono da 250 a 600 Wh, che consentono un’autonomia fra i 30-50 e i 70-90 chilometri con una carica completa. Se possibile sempre meglio scegliere una batteria rimovibile in modo da poterla ricaricare in qualsiasi momento.

Come scegliere la bicicletta elettrica giusta?

Per scegliere la bici elettrica giusta, così come per ogni altro tipo di bicicletta, bisogna partire dall’utilizzo che se ne vuole fare. Occorre considerare la distanza che si vuole percorrere ed il percorso che vuoi seguire. Per ogni modello di bici tradizionale, esiste la corrispondente elettrica.

Si va dalla mountain bike, utile principalmente per chi usa la bici in montagna, su terreni sterrati, fangosi, accidentati ed in salita, alla bici da corsa, pensata per chi usa la bici su asfalto, per lunghe pedalate, e cerca un mezzo leggero e scattante.

Ma ci sono anche bici da città, per chi si sposta principalmente all’interno del contesto urbano, bici da trekking, un mix tra le bici da città e le mountain bike, bici pieghevoli, per chi deve trasportare la bici in treno o su altri mezzi di trasporto e bici cargo, per chi ha bisogno di più spazio per portare carichi o per trasportare i figli in gita o a scuola.

Bicicletta elettrica: prezzi

I prezzi delle biciclette a pedalata assistita variano a seconda del modello e del tipo di batteria montata. Sicuramente le più costose sono le mountain bike e le bici da corsa. Nel primo caso i prezzi partono da 3.000 euro per un modello di media gamma a salire. Nel secondo caso invece si va dai 4.000 euro in su.

Per quanto riguarda le bici da città si possono trovare modelli a partire da 1.000 euro, mentre per quelle da trekking si sale fino a 2.500-3.000 euro. Infine per quanto riguarda le bici pieghevoli si parte da una base di circa 600 euro.

Per quanto riguarda i marchi la scelta è veramente ampia e dettagliata. SI va da quelli specializzati anche per bici tradizionali come Specialized, Cannondale o Scott, fino a quelli specializzati nelle city bike come Gocycle, Nilox, Fiido, Argento e NCM. Anche marchi di moto e motocicli sono entrati nel mercato come Yamaha, Malaguti, Italjet, Benelli, Piaggio e KTM solo per fare qualche nome.

Quale bicicletta elettrica scegliere

Le biciclette elettriche possono anche essere acquistate comodamente online così da farsele direttamente recapitate a casa propria. In questo modo non è necessario occuparsi del trasporto del prodotto, che può rappresentare un problema. Ecco alcune delle biciclette elettriche acquistabili su Amazon.

Prova Amazon prime gratis per 30 giorni

Bicicletta elettrica Shizhuniao

Questa bicicletta elettrica è molto comoda e pratica, in quanto è pieghevole, può perciò essere trasportata dovunque si voglia senza fare eccessivamente fatica. La velocità massima che può raggiungere è di 25 km/h, sufficienti per muoversi in città anche nelle strade più difficoltose. La batteria è molto resistente, ha infatti un’autonomia di 100 km o di circa 4-5 ore di utilizzo. Anche i freni a disco sono ottimi, garantiscono infatti una frenata efficace ogni qualvolta ce n’è la necessità. Ha infine a disposizione le marce, regolate con il cambio shimano, che sono 7.

Bicicletta elettrica Eleglide M1 Plus

Questa bicicletta elettrica ha uno stile particolare, poiché non ha l’aspetto di una bicicletta tradizionale, bensì di una mountain bike, adatta per terreni sconnessi e strade impervie. Grazie alla pedalata assistita e alla durata della batteria estremamente resistente, questa bicicletta consente di fare circa 100 km senza particolare fatica, così da poter raggiungere ogni luogo, sia per lavoro sia per svago. Il display di cui è fornita permette al conducente poi di conoscere lo stato di carica della batteria e la velocità con cui si sta procedendo.

Bicicletta elettrica DYU

Molto diversa rispetto alla precedente, questa bicicletta elettrica non è adatta per montagne e terreni sconnessi, ma piuttosto per le strette strade della città. Grazie al suo essere pieghevole, è possibile portarla con sé sui mezzi pubblici come metro, tram e autobus e riporla in casa a fine giornata quando non la si utilizza più.

La sua velocità massima è di circa 25 km/h, mentre la sua autonomia è di 35-40 km. È possibile monitorare costantemente la batteria grazie al display in dotazione, e scegliere così se utilizzare la pedalata assistita e quindi consumare la batteria, o pedalare normalmente.

Bicicletta elettrica Fafrees EP-2PRO

Questa bicicletta elettrica ha delle ruote particolarmente larghe, per rendere l’attrito con la strada maggiore e di conseguenza la guida più sicura. Non soltanto, questo particolare tipo di gomme rende possibile percorrere strade che altrimenti sarebbero state estremamente difficoltose, come le strade nevose. Grazie alla potente batteria, questa bicicletta è in grado di fare fino a 80 km con la pedalata assistita, facendo faticare il conducente molto meno.

Bicicletta elettrica Vivi

Sebbene sembri una semplice bicicletta da città, questo esemplare di bicicletta elettrica è molto di più: la sua autonomia va da 40 a 60 km in base all’uso che se ne fa. I doppi freni a disco consentono una frenata potente e precisa, così da poter controllare al meglio la potenza del mezzo. Anche la ricarica è molto veloce, necessita infatti circa di 4-6 ore, ed è poi pronta a ripartire. Il manubrio è infine regolabile, non soltanto in altezza, ma anche in angolazione, così da mettere il conducente in condizione di stare comodo.

Bicicletta elettrica Vivi
879,39 €
Prova Amazon prime gratis per 30 giorni

Iscriviti a Money.it