La Bank of Canada alza il tasso di interesse all’1,25%

Redazione

17/01/2018

17/01/2018 - 17:24

condividi

Come atteso dal mercato, la banca centrale del Canada porta il proprio tasso di riferimento all’1,25%. Il dollaro canadese perde quota in seguito alla decisione.

La Bank of Canada alza il tasso di interesse all'1,25%

La Bank of Canada, banca centrale del Paese nordamericano, ha alzato il suo tasso di interesse di riferimento di un quarto di punto percentuale.

Il target della banca centrale per il tasso overnight è ora dell’1,25 per cento.

Gli esperti prevedono che la novità spingerà le grandi banche canadesi ad alzare i rispettivi tassi sui prestiti, una mossa che farà aumentare il costo dei mutui a tasso variabile.

Bank of Canada alza i tassi grazie a forte crescita economica

La banca centrale ha dichiarato che la recente forte crescita economica è stata la chiave dietro la decisione di alzare il tasso di interesse di 0,25 punti percentuali.
Nel verbale la banca ha affermato che la solida creazione di posti di lavoro in Canada ha portato a consumi e investimenti residenziali più sani del previsto.

Bank of Canada prevede che gli investimenti aziendali e le esportazioni contribuiranno maggiormente alla crescita economica, mentre ci si aspetta che i consumi e gli investimenti residenziali avranno meno impatto, dal momento che i tassi di interesse sono più alti e le norme sui mutui più severe.

la BoC ha anche detto che la crescente incertezza sul futuro del North American Free Trade Agreement (NAFTA) sta continuando ad offuscare la prospettive e a frenare l’economia, ma lBank of Canada prevede che il Paese avrà piccoli benefici dalla recente riforma fiscale statunitense grazie alla crescita della domanda.

La banca centrale afferma che l’economia avrà probabilmente bisogno di aumentare ancor di più il proprio benchmark, tuttavia, la BoC rimarrà cauta nel considerare gli aumenti di tassi futuri valutando prima i dati in entrata come la sensibilità dell’economia agli stessi tassi di interesse.

Dollaro canadese (CAD) molto volatile e perde quota

La cautela della Bank of Canada sui futuri aumenti ha probabilmente portato il dollaro canadese (CAD) al crollo dopo la pubblicazione della decisione sui tassi di interesse.

Il cambio USD/CAD è infatti passato da 1,2413 fino a toccare 1,2540, per poi ritracciare fino agli attuali 1,2481, che in ogni caso segnano rispetto a ieri un aumento dello 0,38%.

Il cambio EUR/CAD è passato da 1,5175 a 1,5278, crescendo in giornata dello 0,21%, annullando quindi il vantaggio del dollaro canadese sulla moneta unica europea ottenuto prima delle 16.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.