Secondo indiscrezioni, il gruppo tecnologico cinese Baidu starebbe valutando la possibilità di costruire una propria auto elettrica. I colloqui con alcune importanti case automobilistiche sarebbero attualmente in corso.

Baidu starebbe seriamente pensando di costruire proprie auto elettriche

Il gruppo cinese concorrente di Amazon e Google, sta già sviluppando la tecnologia per la guida autonoma, così come le moderne infrastrutture IT. Secondo un insider, è in discussione anche una joint venture con altre case automobilistiche in cui Baidu detiene la maggioranza.

L’azienda cinese punta forte anche sulla guida autonoma

Proprio la scorsa settimana Baidu ha ottenuto il via libera dalle autorità di Pechino per effettuare per la prima volta i test su cinque auto a guida autonoma che non hanno più un autista di sicurezza. In considerazione dell’indebolimento della crescita nel settore dei motori di ricerca, Baidu vuole posizionarsi in modo più ampio.

Tra i possibili partner numerose case automobilistiche cinesi

Baidu starebbe tenendo colloqui preliminari con case automobilistiche come Geely Holding, Guangzhou Automobile Group e China FAW Group. Per il momento la società cinese ha rifiutato di commentare. Ricordiamo infine che la società gestisce già il servizio di taxi autonomo Go Robotaxi a Pechino, tra le altre località, e prevede di estenderlo a 30 città nei prossimi tre anni.

Per la guida autonoma Baidu collabora già con Volkswagen, Ford e Toyota

Baidu ha istituito la divisione per le auto autonome, Apollo nel 2017. La divisione fornisce principalmente soluzioni tecnologiche basate sull’intelligenza artificiale e lavora con case automobilistiche come Geely, Volkswagen, Toyota Motor e Ford Motor.

Vedremo dunque come si evolverà la situazione e se davvero la multinazionale cinese deciderà di debuttare nel nascente mercato delle auto elettriche.