BPER Banca in rally: cosa ha mostrato la trimestrale

Violetta Silvestri

10 Maggio 2022 - 10:51

condividi

Azioni BPER Banca in evidenza a Milano: il titolo spicca il volo negli scambi odierni dopo la presentazione dei conti trimestrali. Pur in un contesto globale difficile, alcuni dati hanno convinto.

BPER Banca in rally: cosa ha mostrato la trimestrale

Azioni BPER Banca protagoniste assolute in Borsa: il titolo schizza dell’8% alle ore 10.22 circa, spinto dai risultati del trimestre annunciati nel pomeriggio di ieri, 9 maggio.

L’istituto bancario ha pubblicato i conti del periodo gennaio-marzo 2022, evidenziano il complesso contesto economico e finanziario generale aggravato dalla guerra in Ucraina.

Redditività in crescita, miglioramento nella qualità del credito e solidità patrimoniale hanno comunque caratterizzato la trimestrale.

Alle ore 10.26 circa, le azioni BPER Banca scambiano a 1,65 euro, con un balzo dell’8,48%.

Azioni BPER Banca in rally: tutti i dati della trimestrale

Nella presentazione dei conti del primo trimestre 2022, BPER Banca non ha esitato a inquadrare i dati economici nella cornice internazionale, con le parole dell’ad Montani:

“Il primo trimestre dell’anno è stato purtroppo caratterizzato dallo scoppio a fine febbraio della guerra in Ucraina a seguito dell’invasione russa, con pesanti ripercussioni umanitarie, sociali ed economiche. Il quadro è stato ulteriormente aggravato da crescenti pressioni inflazionistiche, che rischiano di impattare pesantemente il tessuto produttivo nazionale e i consumi delle famiglie.”

Con questa premessa, di seguito i risultati principali della trimestrale:

  • utile netto: 112,7 milioni di euro, in calo del 71,85% rispetto allo stesso periodo del 2021;
  • utile pre-tasse: 158,3 milioni, in crescita del 50% sul primo trimestre 2021;
  • risultato della gestione operativa: 325,3 milioni di euro in aumento del 54,0% a/a;
  • proventi operativi netti pari: 883,7 milioni di euro (+16,6% a/a) “grazie all’aumento delle commissioni che si attestano a € 450,6 milioni (+37,3% a/a), sostenute dalle positive dinamiche commerciali”;
  • CET1 ratio fully phased: 13,64% “ampiamente superiore all’attuale requisito minimo SREP dell’8,3%, cosi come la posizione di liquidità che presenta indici regolamentari ben oltre le soglie minime previste”

Nella nota BPER Banca ha evidenziato che “l’esposizione creditizia verso controparti basate in Russia è marginale, con nessuna esposizione diretta nel portafoglio titoli di Gruppo.” Si tratta, nello specifico, di 58,1 milioni (diminuiti dai 66,8 milioni del 31 dicembre 2021). Di questi, 28,3 milioni sono per cassa, con l’aggiunta di 29,8 milioni fuori bilancio, con attesa marginale di perdita.

C’è stato inoltre un miglioramento nella qualità del credito nel 2021, “confermato anche nel primo trimestre di quest’anno, in particolare con riferimento al NPE ratio che si è attestato al 4,9% lordo (2,0% netto) invariato rispetto a fine 2021 e al grado di copertura dei crediti deteriorati pari al 60,6%.”

Le azioni BPER Banca continuano la corsa dell’8,15% alle 10.43.

Il piano industriale sarà presentato a giugno. La banca si aspetta ricavi in crescita nell’anno e un sostegno all’attività di finanziamento alla clientela anche grazie alla spinta degli investimenti del Pnrr.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.